Forfora della barba: La guida definitiva per tutti

La forfora della barba anche chiamata dermatite seborroica della barba è un’affezione molto comune della pelle, che tende a colpire il cuoio capelluto e la barba, mostrando segnali quali: cute squamosa, mento screpolato ed irritazione da barba secca. 

Se hai una barba lunga e senti un fastidioso senso di prurito, sicuramente sai a cosa mi sto riferendo: desquamazione del viso frequente, cute arrossata e forfora, e talvolta anche cute maleodorante per via delle crosticine di natura grassa ed oleosa.

Una vera e propria piaga, che provoca disagio personale e sociale, sì perché la forfora in faccia crea notevole disagio, alla pari se non maggiormente di quella nei capelli.

cause dietro la forfora della barba

Non è bello affatto vedere dei pezzi enormi di forfora bianchi tra la barba, ma esistono delle soluzioni.

Esistono due tipologie di irritazione e prurito che colpiscono l’uomo, e sono il prurito da barba incolta, solitamente quello di qualche giorno dopo la rasatura ed il prurito da barba lunga: che richiede un altro approccio. 

Cause della Forfora sulla barba

In quasi tutte le tipologie di pelle è presente un fungo, chiamato Malassezia Globosa, che nell’uomo si trova sulla cute, sotto la barba.

Questo fungo della barba chiamato Malassezia cresce nelle zone della barba più oleose, che solitamente coincidono

laddove sono presenti le ghiandole sebacee: tra le quali troviamo il cuoio capelluto ed il viso.

Malassezia-globosa-fungo-forfora-barba

Malassezia Globosa : fungo responsabile della forfora sulla barba

Il fungo aiuta a sciogliere il sebo, che ricordiamo è l’olio prodotto naturalmente come protezione e lubrificante dalle ghiandole sebacee, lasciando alle spalle l’acido oleico, che è l’agente irritante della barba.

Inoltre più è grassa ed unta la tua cute e più probabilità avrai di ospitare sulla tua pelle del viso la M.globosa, ed anche in grandi quantità, il tutto si traduce in più acido oleico e più seborrea sul viso e prurito sulla barba. 

Un’altra tra le ipotetiche cause della cute arrossata e del prurito che colpisce la barba è da ricercare nel turn-over cellulare accelerato. 

Le cellule epidermiche della pelle si riproducono praticamente in continuazione, ed hanno una durata durante la quale espletano la loro trasformazione, che normalmente avviene in 21-28 giorni. 

cosa provoca la forfora nella barba

Nei casi di forfora e di eczema alla barba si nota una velocità di riproduzione delle cellule quasi triplicata, infatti maturano il loro ciclo di vita le cellule in 7-10 giorni. 

Quest’accelerazione di rigenerazione cutanea provoca la presenza massiccia di cellule morte, che non riescono a distaccarsi completamente dall’epidermide. 

Quando le cellule morte non si desquamano correttamente abbiamo come risultato:

  • Arrossamento (Cute rossa e prurito) con  psoriasi della barba
  • Pelle secca (Solamente se noti che ci sono fiocchi di barba desquamata senza rossore o irritazione)
  • Screpolatura del viso
  • Prurito alla barba

Indipendentemente da quello che provoca la forfora nella tua barba generalmente durante i mesi più freddi dell’anno (Autunno ed Inverno) tende ad aggravare, ma anche con il tempo secco ed i climi umidi. 

Come eliminare definitivamente la forfora dalla barba

Prima di rimuovere in maniera definitiva la forfora occorre avere un piano di esfoliazione della pelle del viso ben preciso, che rimuova i residui di sporco e cellule morte annidate tra la pelle. 

Successivamente all’esfoliazione della barba va tenuta a bada la produzione naturale di olio e sebo da parte della cute, questo comporta:

  • Ridurre consumo di alimenti ricchi di zuccheri semplici e grassi idrogenati
  • Bere molta acqua per idratare e mantenere elastica la pelle e la barba
  • Effettuare almeno 1-2 volte a settimana degli scrubs esfolianti per l’epidermide, con conseguente lavaggio ed idratazione regolare della barba. Eventualmente applicare una lozione, però analcolica per ammorbidire la barba. L’alcol peggiora la dermatite, rendendo la pelle secca e sfaldata. 
  • Potrebbero volerci anche diverse settimane prima di notare dei benefici palpabili.

Esfoliazione la cute al di sotto della barba

La cura definitiva alla seborrea probabilmente non esiste, in quanto è un problema recidivante e genetico, che si ripresenta come abbiamo visto, diverse volte nell’anno.

Un buono shampoo da barba, unito all’azione finale della spazzola e dell’olio da barba, dovrebbe arginare i casi di dermatite della barba più leggeri.

Scegli sempre un pettine o una spazzola per la barba con setole morbide, in modo tale da non irritare troppo la pelle già sensibilizzata dalla forfora della barba.

Inoltre oltre a rendere la tua barba morbida e disciplinata, andrà a ridistribuire gli oli naturali della barba su tutta la lunghezza della barba, proteggendola da detriti e residui ambientali. 

Come lavare la barba con la forfora 

eliminare definitivamente la forfora dalla barba

La cura della barba è importante, detergerla lo è ancora di più, e rappresenta uno dei rimedi più comuni alla comparsa della forfora nella barba.

Non mi sento di consigliarti lo stesso shampoo che usi per lavare i capelli, in quanto sarebbe davvero troppo duro ed aggressivo per una cute già abbastanza arrossata. Punta su un buon shampoo da barba con un INCI verde e biologico. 

Controlla inoltre che nel tuo shampoo per forfora della barba che abbia al suo interno:

  • Zinco Piritione 
  • Carbone vegetale o Catrame vegetale
  • Solfuro di Selenio 
  • Olio di Tea Tree 

E’ importante inoltre massaggiare in maniera delicata lo shampoo sulla tua barba, con dei massaggi lenti ma approfonditi in modo da raggiungere la parte della pelle più interna. 

Lascia che lo shampoo agisca, facendolo riposare sulla barba per 2-3 minuti e poi procedi ad un risciacquo accurato ed intenso. 

Non usare acqua estremamente calda o comunque calda in quanto tende a rendere la tua pelle ulteriormente secca, e ad esacerbare la forfora della barba. 

Mantieni la tua barba idratata

barba idratata irritazione forfora barba

Idratare la barba è necessario, e sicuramente starai a pensando a qualche crema idratante o lozione da spalmare sulla pelle del tuo viso.

La lozione, se è alcolica la sconsiglio, mentre quella non alcolica non dovrà contenere sostanze che si depositano sulla barba sotto forma di residui.

L’olio da barba resta la scelta per antonomasia quando devi rendere la barba malleabile e facile da pettinare ed acconciare. 

Se hai dei problemi di pelle acneica correlati, opta per un olio leggero, solitamente quelli essenziali di Argan o di Tea Tree sono delicati e rispettosi dell’equilibrio cutaneo. 

Come alternativa valida puoi applicare una crema idratante per pelle secca e irritazione da rasatura, in modo da mantenere la cute flessibile e plastica.

Come impedire che si ripresenti la forfora della barba

La forfora della barba tende a ripresentarsi, quindi è bene adottare delle misure precauzionali per evitare al minimo possibile che si manifesti nuovamente.

Dovrai sempre valutare la condizione della tua pelle, se la senti pruriginosa e irritata, o se invece è calma e distesa. Se la senti tesa e irritabile allora mettici qualche goccia di più di olio per barba, così si ammorbidisce e viene nutrita a fondo dagli oli essenziali.

Mi raccomando non eccedere con gli shampoo ed a condurre uno stile di vita sano ed un’alimentazione quanto meno consona per la tua salute in linea di massima. 

Nota bene: Se dopo un paio di settimane non noti miglioramenti, potrai rivolgerti ad un medico specializzato, che sicuramente ti consiglierà un antimicotico topico o eventualmente, per casi più rilevanti, uno sistemico per la forfora della barba.

Leave a Reply