pizzetto da capra Tomasz Dzierzek

Pizzetto da capra: realizzalo in 10 minuti!

pizzetto da capra Tomasz Dzierzek

Il pizzetto da capra, in inglese conosciuto con il nome di “Goat Patch” è un esempio di pizzetto molto simile a quello alla norvegese, solamente che è rasato col regolabarba molto più corto.

Una parte di peli che crescono in una zona delimitata e ristretta del mento, esattamente al centro nel quale si trova lo stesso, per garantirti un’aria intellettuale e radical chic.

Però non si ferma solamente al mento, in quanto altrimenti sarebbe facilmente confondibile ed interscambiabile con una comune mosca della barba.

Allungandosi sul mento, avrai sul tuo viso un rettangolo posto in maniera verticale, doppio e folto, che si noterà con evidenza, tutto questo per un modello di barba curata semplice, ma dritto al punto.


Forma del viso per avere un pizzetto da capra

La forma del viso congeniale ad un pizzetto da capra è quella a forma  di triangolo o anche quella di diamante, dunque delle linee spigolose e frastagliate, che si avvicinano molto alla figura pentagonale.

Dissento assolutamente da chiunque abbia un viso paffuto, pieno e rotondo, in questi casi non c’è scelta peggiore del pizzetto da capra, il mio consiglio è quello di valutare un tipo di barba con dei bei baffi a manubrio con pizzetto.


Personaggi che portano o hanno portato questo pizzetto

pizzetto da capra uomo

Sono i giocatori di baseball americano dei primi anni ’40 e ’50 che hanno portato un pizzetto da capra, anche perché non era insolito, in quel periodo storico ammirare giocatori di baseball dallo stile quasi atavico.

Poi però durante il periodo della Golden Era per il baseball statunitense, la cosa andò via via scemando, in quanto perse il suo valore di eleganza e maschilità.

Addirittura la storia ci ricorda come già nell’Antica Grecia, ai tempi di Dracone, noto giurista, famoso per il suo temperamento rigido ed intransigente, tant’è che si parla di punizioni o leggi draconiane.

Un altro artista che si è contraddistino per aver portato il pizzetto da capra è il frontman e leader dei System Of a Down, Serj Tankian, che si è sempre mostrato un personaggio brillante, frizzante e dalle capacità musicali ed espressive sul palco impressionanti: un vero e proprio animale da palcoscenico.

E’ uno stile di barba e pizzo per personalità molto forti, inflessibili, che non riescono a sottostare ai diktat, bensì invece cercano in tutti i modi di allontanarsi dai luoghi comuni, diventando burberi e legnosi anche da trattare.


Come avere un pizzetto da capra

pizzetto da capra serj tankian

E’ il modello di pizzo indicato per gli uomini che non riescono ad avere ed a curarsi una barba completa e perfettamente riempita, è davvero facile da ottenere con rasoio o regolabarba.

Inizialmente, dovrai solamente preoccuparti di modellare il tuo pizzo facendogli assumere una forma di un rettangolo triangolare, che termina in maniera sottile e sfinata.

  1. La prima mossa da fare per avere un pizzetto da capra, devi radere i peli del pizzo in modo tale che non superino la forma del naso; per definire il tuo stile di barba infatti necessita un riferimento, il naso ti aiuta per non avere un pizzetto da capra rettangolare a triangolo troppo disordinato e confuso.
  2. Le linee verticale devono essere pulite e sagomate, pettinale tutte verso l’esterno, così lavorando con la punta della forbicina, in modo da avere sempre una forma nitida e visibile del pizzetto da capra.
  3. Togli via baffo e la barba dalle tue guance, aiutandoti con un regolabarba impostato con la misura a 0.3-0.5 mm, oppure prepara schiuma o sapone da barba e vai giù di rasoio. Ricorda di radere il pizzo con una lunghezza che parte da un minimo di 0.6 mm fino ad un massimo di 1 mm.
  4. Almeno un giorno a settimana garantisci una pulizia ed una rasatura tradizionale del tuo viso, in modo da non apparire disadorno e malmesso, come un buzzurro.
  5. Non fatela sfuggire di mano, o ti ritroverai a capo del vascello di una spedizione ad Oslo, con un pizzetto da capitano nordico, pronto per affrontare i mari gelidi e burrascosi del Mar Baltico.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il Gentiluomo

Signori si nasce, non si diventa.