Come usare una cera per capelli ad acqua

Come usare una Cera per Capelli ad Acqua in 6 mosse

0 Condivisioni

Se ti stai chiedendo come usare una Cera per Capelli ad Acqua, non ti preoccupare: sei nel posto giusto!

Ma prima occorre fare un piccolo ripasso su cos’è questo fantastico prodotto per l’hairstyle, maschile o femminile, diventato fondamentale dal parrucchiere come anche come prodotto per lo styling casalingo. Stay Tuned!

Che cos’è una Cera per Capelli ad Acqua?

Che cos'è una cera per capelli

Una Pomata o Cera per Capelli a Base d’Acqua è un prodotto per lo styling solubile in acqua, in cui, l’ingrediente principale in esso contenuto è l’acqua.

Consistenza

La consistenza di una Cera per Capelli ad Acqua è molto simile a quella del Gel, ed in genere, anche la lucentezza fornita sul capello e la sua capacità di lisciare i capelli è molto simile a quest’ultimo.

In genere, come ne discuto anche in questo articolo, è più facile da lavare via sotto l’acqua durante lo shampoo. Anche l’effetto rinforzante e la facilità emulsionante è assimilabile a quella del Gel per Capelli.

Sono una buona opzione per gli uomini che sono attratti da acconciature classiche, vintage e rockabilly come ad esempio quelli Tirati Indietro “Slick-Back” oppure lo stile del Ciuffo “Pompadour”, ma non vogliono affrontare il fastidio delle pomate a base grassa, più unte e pesanti.

Come sapere se si tratta di una Cera per Capelli ad Acqua

Puoi affermare con certezza di avere di fronte una pomata a base d’acqua se il primo ingrediente, presente nell’INCI della cera (solitamente sul retro) è elencato come “Aqua”, “Acqua” oppure “Eau”.

Dato che, in genere, il primo ingrediente è anche l’elemento-base e fondante della cera, siamo abbastanza sicuri così che si tratti di una pomata per capelli a base d’acqua.

Come capire se una cera capelli è ad acqua

Di solito c’è poi un elenco di altri composti, spesso inclusa la glicerina che aiuta ad assorbire l’acqua, come puoi notare dalla foto della Cera per Capelli ad Acqua proposta in foto.

In seguito potresti trovare elencati elementi a base cerosa, come della semplice Cera, della Cera d’api o infine della Lanolina (li troverai più in basso, in quanto sono presenti in minor quantità).

Questi ultimi donano alla cera ad acqua una texture morbida, e contribuiscono nel ridurre al minimo la perdita d’umidità del prodotto.

Pro e Contro di una Cera a Base d’Acqua

Pro
  • Tenuta Stabile
  • Facile da lavare via

  • Semplice da applicare

  • Dona lucentezza al capello

Contro
  • 👎 Non puoi rimodellare l’acconciatura
  • 👎 Brillantezza momentanea

  • 👎 Non è a prova di pioggia

  • 👎 Può lasciare residui sui capelli

Come usare una Cera per Capelli ad Acqua in 6 mosse

1. Lava ed effettua un Pre-Styling

Applicare la cera bagnata sui capelli puliti è un miliardo di volte più semplice ed efficace, in quanto ti permette di distribuire il prodotto senza intoppi sui capelli.

Andrà in oltre a districare i capelli, preparandoli per un’applicazione perfetta. Puoi scegliere di risciacquare la cera ad effetto bagnato solo con dell’acqua, in quanto si laverà via facilmente il prodotto.

Alternativamente, potrai scegliere di lavare la cera con uno shampoo per un lavaggio più accurato.

Una volta fatto questo, asciuga i capelli con un asciugamano. Ora è facoltativo utilizzare o meno un prodotto Pre-Styler, tuttavia non è essenziale. Va bene se hai dei capelli sottili o fini, perché un tonico o una mousse addensanti possono dare pienezza a dei capelli lisci. 

Non dimenticare: le cere per capelli possono far sembrare i capelli sottili ancora più sottili, dunque ispessirli in anticipo con un Pre-Styler sarebbe una buona idea.

2. Asciugare completamente i capelli

Giunti a questo punto, se lo desideri puoi scegliere di asciugare i tuoi capelli; tramite l’asciugatura col phon può andare ad aggiungere sia pienezza che volume al tuo stile.

E’ un eccellente viatico per iniziare ad esercitare una pressione leggera, in modo da muovere i capelli nella direzione in cui li rifinirai con la cera per capelli ad acqua.

In via definitiva, potresti anche preferire lasciare i capelli umidi, ed applicare su una pomata a base d’acqua, per ottenere una finitura ultra-brillante. A capelli asciutti invece, la finitura sarebbe meno brillante e più opaca.

Molto dipenderà, come sempre dalle preferenze personali della singola persona: l’importante però è non applicarlo su capelli bagnati, in quanto il peso dell’acqua impedirà ai capelli di rimanere in posizione.

3. Applicare la pomata a base d’acqua

Puoi procedere con una quantità delle dimensioni di un nichelino, e poi lavorare tra le mani la cera, riscaldandola.

Noterai (spero con non poca sorpresa) che la pomata a base d’acqua si può estrarre facilmente dal suo contenitore, come un gel, e si emulsiona e rompe rapidamente mentre la spalmi tra le mani. Non avrai bisogno di tantissimo tempo per applicarla sui capelli, ti puoi fidare!

Consiglio spassionato: Inizia ad applicare la cera, esattamente dal lato opposto in cui andrai infine a modellare l’acconciatura.

Esempio: Ciuffo all’Indietro? Applica la cera e muovi i capelli verso il basso. Ciò garantirà una distribuzione uniforme alla fine; utilizza le dita per modellare i capelli sfruttando la punta delle dita.

4.  Spazzola i capelli nella direzione desiderata

Poniamo il caso, (ancora una volta, lo so), tu stai pettinando i capelli all’indietro. Ricorda che lo stesso concetto vale anche per gli stili che prevedono “schiacciare i capelli lateralmente”.

Inizia a spazzare i capelli all’indietro; se desideri un po’ più di brillantezza e definizione in più, raccogli un’ulteriore quantitativo di prodotto delle dimensioni di un dito ed applicalo generosamente.

Quando spazzoli i capelli all’indietro, puoi scegliere di usare le dita per un aspetto meno definito e più “messy”, ovvero disordinato. Se invece desideri uno Slick-Back classico, pulito ed ordinato, usa un pettine. I denti del pettine infatti, equidistanti tra di loro creeranno delle linee uniformi sia avanti che dietro.

5. Definisci il tuo stile e lavora la forma

Adesso che la maggior parte del “lavoro sporco” è finita, arriva il divertimento vero e proprio: definire il volume e i contorni della propria acconciatura.

Potrai creare un piccolo ciuffo gonfio Quiff tramite l’ausilio di un pettine, per sollevare i capelli nella parte anteriore. Per aggiungere del volume potresti utilizzare un asciugacapelli, in modo da gonfiare e volumizzare le radici dei capelli.

Invece, per una maggiore definizione delle zone perimetrali, delle tempie, potrai aiutarti ancora col pettine, per schiacciarli contro la testa e conferire un’estetica rockabilly classica, per acconciature pettinate tradizionali.

6. Appiattire le aree laterali

La parte finale o intermedia finale è rappresentata dalla modellazione delle aree temporali del taglio. E’ infatti più scontato di quanto sembra, ma molti dimenticano i laterali, dato che l’attenzione è completamente centralizzata sui capelli in cima.

A questo punto puoi anche optare per utilizzare quantità più generose di pomate a base d’acqua, se preferisci. Appiattisci eventuali peli superstiti-svolazzanti-randagi ai laterali, usando i palmi delle mani.

Domande Poste Frequentemente

In linea di massima, le pomate a base d'acqua e a base di olio non dovrebbero essere mai mescolate o utilizzate insieme. Contrariamente a quanto si crede, non si ottiene "il meglio dei due mondi", bensì un amalgama rigida e difficile da lavorare.

Esistono delle cere per capelli ad acqua "inusuali" che garantiscono il meglio da entrambe le due realtà.

Le pomate a base d'acqua di solito non fanno male ai capelli in quanto contengono spesso ingredienti idratanti come glicerina, lanolina e olio di ricino.

Tuttavia, se usati in modo eccessivo possono seccare i capelli nel tempo. Unica nota, la presenza di parabeni e fragranze può scatenare la sensibilità in soggetti allergici: effettuare sempre dei patch test 24 ore prima dell'applicazione, per assicurarsi di non esserne sensibile.

Le pomate a base d'acqua scadono e alla fine diventeranno rancide, ma ci si può aspettare che durino in media più di un anno.

In generale, puoi aspettarti che le pomate a base di olio durino più a lungo, anche se scadono.

Un'altra cosa da prendere in considerazione, è che di solito utilizzerai un vasetto di pomata a base d'acqua più velocemente rispetto a quanto faresti con un vasetto di pomata a base di olio.

 

0 Condivisioni

Lascia un commento

Il Gentiluomo

Signori si nasce, non si diventa.





Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi