4 Benefici Perchè Quando usare spazzola da barba

Perchè e quando usare una spazzola da barba

Il pensiero di spazzolare la barba solletica qualsiasi uomo: sottende infatti che la barba sta crescendo per bene ed è tempo di utilizzare una spazzola da barba, ma quando e perché usarne una?

Quando iniziare a spazzolare la barba?

Quando iniziare a spazzolare la barba

Sebbene il tasso di crescita della barba varia da uomo ad uomo, in linea di massimo dovresti iniziare a spazzolare la barba dopo 3 o 4 settimane di crescita della stessa.

Giunti a questo bivio, sarai ben oltre la stoppia (barba incolta) e saldamente all’interno di un nuovo scenario, il “territorio della barba corta”.  Ci sono benefici nell’iniziare in questa fase iniziale di crescita, sia per la tua barba che per la tua pelle, che leggerai in questo articolo.

Ad esempio, una spazzola con setole di cinghiale può rendere il percorso di crescita della tua barba molto più agevole e piacevole, anche e nonostante le fasi più difficili.

Perchè dovresti iniziare dopo 3 o 4 settimane

Perchè giochi sul sicuro: non esiste niente di meglio che iniziare con la spazzolatura della tua barba prima di questo periodo.

Nella maggior parte degli uomini infatti, prima di questo periodo i peli della barba non sarebbero abbastanza lunghi per trarne dei benefici tangibili.

Non è produttivo e neanche logico iniziare a spazzolare una barba fatta unicamente di stoppie. Inoltre, lo stage che va dalle 3 alle 5 settimane è quello notoriamente più imbarazzante, in termini di aspetto estetico e sensazione della barba.

Un modo per alleviare questo stress continuativo potrebbe essere quello di passarci sopra una spazzola da barba almeno una volta al giorno.

E’ importante inoltre spazzolare la barba solamente dopo aver oliato la stessa: scopri i benefici tangibili di questa pratica in questo articolo —> Spazzolare la barba: prima o dopo dell’olio?

4 Benefici Concreti dello Spazzolare la Barba

Passato un periodo pari a 30 giorni non hai davvero più scuse, non esiste un buon motivo che ti impedisca di dare saltuariamente delle buone spazzolate alla barba.

Scegli le migliori spazzole da barba in questo articolo, sulle migliori 8 presenti sul mercato!  —> Spazzola da Barba: le 8 migliori e come sceglierla

1. Tiene in allenamento la tua barba

Hai sentito quel caso ad Ivrea, di quell’uomo che ha sviluppato dei fantastici dorsali sulla sua barba? No, in effetti neanche io, però potresti essere il primo!

I peli facciali sono famosi per crescere nelle più impensabili direzioni. Generalmente la stragrande maggioranza dei peli di una certa area crescono nella stessa direzione. Ad esempio, verso il basso nella zona dell guancia e verso l’alto dal collo per una sezione di un paio di cm.

Stai ben tranquillo però, che tra i peli facciali, c’è sicuramente qualcuno che fa’ un quarantotto e cresce in direzione totalmente opposta. Tutto ciò contribuisce a rendere la tua barba disordinata e dalla forma irregolare.

Spazzolare la barba va a “forzare” questi peli a sistemarsi nella posizione da te desiderata. Solitamente, dovresti seguire il verso di crescita della barba (with grain), ovvero la direzione generale della “fetta più grande” di peli in quell’area del viso. Renderai la barba molto più ordinata e dall’aspetto pieno.

C’è un però, quando parlo di “forzare” non intendo alcun movimento rigido o pesante.

Non è necessario infatti troppa “forza bruta”. La bellezza di una spazzola con setole di cinghiale è che queste scivolano agevolmente sul tuo viso, senza sfregare o piegare i peli, con una minima forza applicata.

Col passare del tempo, i peli della barba vengono “addestrati” a sufficienza a crescere seguendo la direzione richiesta, e tutto in modo naturale. Dunque dovrai spazzolare molto meno la barba per avere i risultati sperati. Prima inizi a spazzolarla e prima l’allenamento sarà efficace.

Allenamento barba quando e perchè spazzolarla
Imparare a padroneggiare i versi della propria barba è un’arte che imparerai con la pratica

 

2. Ti libererai di peli inutili

Un ulteriore vantaggio del passare una spazzola sulla barba è quello di catturare i peli più sottili, deboli o addirittura sciolti. Non ti disperare per la densità della tua barba, si tratta di peli che erano probabilmente già sul punto di cadere, se non lo sono già.

In tal caso, rimuovendo quelli deboli, per sottrazione rimarranno solamente i peli migliori, quelli forti, che rendono la barba piena, pulita e sana.

Rimuovere questi peli corti, piccoli ed imbarazzanti è una prerogativa importante, per arrivare ad una barba dall’aspetto uniforme e composta da peli con la stessa resistenza “a sopravvivere”.

3. Esfolia la pelle

Durante le prime fasi di crescita della barba, la pelle al di sotto è molto più visibile: assicurati dunque che sia presentabile.

Le setole di pelo di cinghiale risultano fantastica nell’asportare sporco, detriti e cellule morte della cute, donando alla pelle un bel turgore naturale.

Non esiste un minutaggio o tempo specifico per lavorare con la spazzola sulla pelle: generalmente andrai a raddoppiare ed esfoliare al tempo stesso la pelle.

L’azione ridurrà inoltre la desquamazione e la forfora della barba, che rendono entrambi orribile una barba altrimenti imperiosa.

⚠️ Attenzione: Non effettuare spazzolate troppo aggressive/energiche, dato che l’effetto finale può essere il contrario: pelle irritata più che alleviata. Deciso ma gentile è la scelta indicata. Non andare oltre una spazzolata al giorno o andrai a sollecitare la cute troppo ed inutilmente.

4. Ridistribuisce gli oli

Quando parlo di ridistribuzione degli oli mi riferisco sia all’olio da barba che comunemente utilizzi per disciplinare la barba che del sebo, naturalmente presente nella cute.

Entrambi infatti esercitano un potere eudermico ed eutrofico sulla cute, ovvero idratare e nutrire la barba in pieno sviluppo.

Non limitare che gli oli, naturali e non si adagino solamente sulla base dei peli, andando ad ostruire i pori. Eleva i tuoi, verso l’alto, grazie a delle setole di cinghiale, ottime per trasportare gli oli lungo fusto, punte e su tutta la barba.

Questo rivestimento oleoso donerà alla barba quella tipica e salutare lucentezza, senza appesantirla o farla apparire troppo unta. Inoltre aiuta la barba a sembrare meno irregolare, e (forse) aiuta anche nel percorso di crescita della stessa.


Perchè non dovresti spazzolarti troppo

Non dovresti spazzolarti troppo barba

Una delle insidie di spazzolare una barba in una fase iniziale della crescita è esagerare. In effetti, come per tutte le cose la moderazione sembra essere la strada maestra per una barba in salute.

Spazzolare troppo e a lungo la barba fa più male che bene: trasferisce troppo stress fisico sul fusto del pelo, con troppa frequenza ed i danni diretti sono ben constatabili: doppie punte, irritazioni cutanee ed una caduta precoce. Esattamente, non sbagli: può far cadere o eradicare anche peli facciali sani.

La frequenza esatta e scientifica non esiste, in quanto varia da persona a persona, sebbene per sommi capi, una volta al giorno è un buon compromesso/punto di partenza.

Nulla e nessuno ti vietano di fare qualche aggiustatina, qui e lì durante la giornata, specie se ti contraddistingue uno stile di barba complesso, estroso con una consistenza della stessa più umida o riccia, laddove c’è anche il problema del crespo da affrontare.

Magari per dei ritocchini, invece che la spazzola da barba, concediti lo sfizio di un pettine per barba, i quali sono meno irritanti per la pelle e più adatti per lo styling.

Conclusioni

Un pilastro, una colonna portante anche per una corretta pulizia della barba è quello di spazzolarla accuratamente, oltre a pulire ed igienizzare anche la spazzola: Trovi qui una fantastica guida a riguardo, che spero ti tornerà utile! —> 5 Pratici Step per Pulire una Spazzola da Barba

Non appena diventa necessario potrai introdurre nella tua routine una spazzola, per migliorare di gran lunga l’esito estetico della tua crine facciale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il Gentiluomo

Signori si nasce, non si diventa.





Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi