50 cose che non sai sulla barba

50 cose che non sai sulla barba

50 curiosità dal mondo che non conoscevi sulla barba, ci sono tantissimi accenni storici, si passa da Pietro il Grande con la sua tassa sulla barba per arrivare alla barba più lunga del mondo.

Goditi questa carrellata di informazioni e fammi sapere quante di queste curiosità conoscevi!

Tabella dei Contenuti Nascondi

1. Le barbe un tempo venivano prescritte dal medico

Barba prescritta dal medico

Risale al periodo vittoriano, in Inghilterra dove i medici prescrivevano la barba come un rimedio utile per prevenire le malattie.

I medici a quei tempi supponevano che una folta barba agisse da agente filtrante per intrappolare le particelle nocive, che entravano nel corpo attraverso la bocca.

Nell’era vittoriana, i medici prescrivevano la barba come un modo per prevenire le malattie.

Dunque gli uomini sono stati incoraggiati dai medici stessi a farsi crescere la barba secondo necessità. Pensa che spasso sarebbe oggigiorno se accadesse ancora! “Signor Mario, le consiglio 10 mm di barba per il mese prossimo, da far crescere a digiuno.

2. Alessandro Magno ordinò al suo esercito di radersi

Prima di una battaglia avvenuta il 30 settembre del 331 a.C, il Re Alessandro Magno costrinse il suo esercito a radersi la barba.

Plutarco, uno storico antico, ha citato Alessandro  dicendo: “Forse non sai che nelle battaglie non esiste nulla di più comodo che afferrare gli avversari per la loro barba”.

3. Aumenta lo Status Sociale

Dalla ricerca scientifica, pubblicata su “Behavioral Ecology” è emerso che la barba ha un’influenza sulla percezione che le persone hanno sullo stato sociale di un uomo.

Lo studio in esame ha evidenziato l’opinione di due donne appartenenti a due culture differenti; i risultati hanno mostrato come, indipendente dal background sociale e culturale dell’uomo, le due donne percepivano gli uomini aventi la barba come possessori di uno status sociale maggiormente elevato rispetto alle loro controparti maschili ben rasate.

4. Le barbe possono proteggere dalle meduse

Meduse 50 cose che non sai sulla barba

Se ti trovi in riva al mare, pronto per addentrarti una nuotata di lunga distanza, sarebbe un’ottima intuizione farsi crescere la barba per ottenere la massima protezione contro il morso delle meduse.

Fu Sean Conway, l’uomo che ha nuotato, corso e pedalato per tutta la Gran Bretagna a rivelare questo semplice ma efficace trucchetto; lui stesso si è tenuto la barba per evitare che le meduse gli pungessero il viso durante la nuotata in acqua. Strabiliante il potere della barba!

5. Barba = Crema solare incorporata

Che tu ci creda o no, le barbe offrono protezione per il viso quando trascorri ore all’aperto a divertirti al sole: pensiamo dunque alle giornate al mare, dove il rischio di scottatura è alto, o lavorando in campagna.

E’ uno studio elaborato dalla Radiation Protection Dosimetry, portato avanti dall’Università del Queensland meridionale a scoprire che avere la barba offre una protezione che va dal 90% fino al 95% dai dannosi raggi UV (Ultra Violetti).

Il fattore di protezione ultravioletto (UPF) misurato della barba variava da un minimo di 2 fino ad un massimo di 21, questo significa che la barba può aiutare a proteggere dal cancro della pelle (non cura il cancro e non impedisce lo stesso però).

6. La barba più lunga del mondo era lunga più di 5 metri

Il record della barba più lunga del mondo mai registrata appartiene ad un uomo norvegese-americano di nome Hans Langseth, che nel 1927 poteva sfoderare una barba con un’estensione di 5,33 metri: pazzesca.

7. I romani usavano la barba per distinguersi a vicenda

Nell’Antica Roma, tra i romani, lo stile di barba serviva a raccontare una storia relativa a quale scuola filosofica/di pensiero appartenevi.

Ti bastava solamente guardare un uomo, o, per meglio dire dare un’occhiata alla sua barba per scoprire quali nozioni filosofiche, pensieri e modi di intendere la vita si celavano dietro quell’uomo.

Se solo fosse così facile ai giorni nostri determinare un uomo o una persona da un tratto fisico le relazioni sarebbero di gran lunga più semplici.

8. C’è una band in Australia chiamata “Le Barbe”

Band australiana The Beard Le Barbe

Sapevi che esiste una band australiana che si chiama “The Beards” ovvero “Le Barbe”, che hanno sfornato 40 canzoni.

Sicuramente ti starai chiedendo, ma di cosa cantano?

Hai indovinato; tutte le canzoni create da questa band hanno a che fare con la barba, o ad argomenti affini. Ci voleva una band che trattasse della barba!

9. Se riesci a far crescere una barba fantastica, è più probabile che diventi calvo

Gli scienziati hanno scoperto che sembra esserci una correlazione tra la crescita della barba e la calvizie. Proprio per questo motivo c’è un articolo sul perché dovresti crescere una barba se sei calvo.

Il ragionamento ha a che fare con il numero di ghiandole sudoripare situate sul viso di un uomo e sulla parte superiore della sua testa.

In generale, più grande è la barba, più sudata è la parte superiore della testa, il che non è positivo per la crescita dei capelli.

Anche se sono d’accordo con i fatti, non sono sicuro di essere d’accordo con il ragionamento. Secondo quello che so, il motivo alla base di questo è legato al testosterone e al DHT. Ho scritto un lungo post fantastico su testosterone e crescita di capelli / barba.

10. Esiste la paura irrazionale della barba

Paura irrazionale della barba

Alcune persone sono terrorizzate ogni volta che scorgono la presenza di una barba, anche se in lontanza.

Questo disturbo è stato chiamato pogonofobia, ed esistono diverse cause di questa paura, ma gli scienziati hanno scoperto che l’esperienza negativa di solito è di ricercare in un periodo in cui ci fu una sorta di “terrore” scaturito dall’islamofobia, la paura e il rischio relativi al periodo del 2001 correlato agli eventi terroristici.

11. Esistono barbe che valgono almeno un milione di euro

Billy Gibbons e Dusty Hill componenti della band rock dei ZZ Top hanno rifiutato delle offerte del valore di 1 milione di dollari affinché si rasassero la barba.

Gibbons ha riferito che l’iniziativa è nata dal famoso marchio di rasoi, Gilette, ha offerto questa notevole quantità di denaro ad entrambi questi due rockettari per radersi le loro iconiche barbe per un evento promozionale, ma entrambi gli uomini hanno rifiutato l’offerta e hanno invece scelto di mantenere le loro amate barbe. Cosa non si fa pur di sbarbare l’uomo!

12. The Rock portava una barba fatta di peli di testicoli

Si, hai letto bene, perfettamente. Non si tratta di un errore. Mentre si giravano le riprese di Hercules, l’attore e wrestler americano “The Rock” aka Dwayne Johnson ha accettato di indossare una barba finta, fatta però da peli di testicoli di yak (mammifero, bue tibetano).

Lo stesso Dwayne Johnson ha detto che ci sono volute tre ore per mettere la barba ogni giorno in cui era sul set, davvero un grande impegno, immagine che palle (di yak)…!

13. Il record per la barba femminile più lunga è di 30 cm

E’ stata Harnaam Kaur, nel settembre del 2015 a ricevere un prestigioso titolo, ovvero la donna più giovane con una certa barba folta.

Anche se la sua barba a primo acchito potrebbe sembrare impressionante ed unico, ciò che rende Kaur ancora più sorprendente è il suo lavoro da attivista per promuovere la fiducia e l’amore per il proprio corpo. Complimenti Kaur!

14. La CIA ha provato a radere la barba di Fidel Castro

Cia barba Fidel Castro

Durante la presidenza di John Fitzgerald Kennedy, la CIA escogitò dei piani segreti per cercare di abbattere il governo comunista a Cuba, operazione conosciuta con il nome The Cuba Project.

Tra le iniziative di questo progetto c’era quello di cospargere i vestiti di Castro con dei sali di tallio (tossici topicidi ed insetticidi), che gli avrebbero fatto cadere letteralmente la barba.

15. C’è stata una tassa sulle barbe

Lo zar russo Pietro il Grande non era di certo un fanatico della barba, anzi le ripudiava a tal punto da imporre a chiunque la indossasse una tassa.

Durante il periodo sovrano di Pietro il Grande, la popolazione russa ha dovuto pagare un prezzo salatissimo per portare in giro un’apposita “licenza” di possesso della barba.

16. La pogonotomia è un’altra parola per la rasatura

Se il tuo intento è quello di fare lo sborone coi tuoi amici, per impressionarli col tuo eloquio forbito e ricercato, fagli notare come hai passato un’oretta la mattina precedente a pogonotomizzarti. La pogonotomia è l’arte del radersi: questo termine probabilmente attirerà lo sguardo e l’attenzione dei più curiosi.

17. Un ragazzino di 11 anni convinse Lincoln a farsi crescere la barba

Potrebbe essere una leggenda metropolitana, ma l’undicenne Grace Bedell originaria di New York ha spedito una lettera al presidente Abraham Lincoln suggerendogli che il suo aspetto ne avrebbe beneficiato dal crescere una barba.

Subito dopo aver ricevuto questo consiglio da una piccola fan, accolse positivamente il consiglio ed iniziò a farsi crescere la barba alla fine del 1860.

18. Una barba non può commettere un tradimento

Alcuni momenti prima di essere condannato tramite decapitazione per tradimento dal re Enrico VIII, il Sir. Tommaso Moro, che mentre disse eloquentemente prima della sua morte, si rialzò con un sorriso sul labbro, raccolse con una mano la barba e se la collocò di lato celiando: “Questa per lo meno non ha commesso alcun tradimento e non ha offeso il Re

19. Le barbe possono aiutare ad evitare matrimoni indesiderati

Una leggenda racconta di una principessa cristiana di origine portoghese alla quale fu imposto e comandato di sposare il Re di Sicilia, di origine pagana.

La principessa, contraria a questa imposizione pregò Dio affinché deformasse il suo aspetto in modo che il Re pagano della Sicilia la trovasse talmente ripugnante dal rifiutarsi di sposarla.

Dopo le sue preghiere, in risposta si fece crescere una barba la quale portò il Re a ripensarci più di una vola prima di sposarla.

20. La barba può aiutare a curare la tua pelle

Se ti stai radendo la barba, può accadere il rasoio non sia perfettamente pulito e diventi un vettore veicolante di batteri e sporco sul tuo viso.

Se soffri di pelle sensibile e facilmente irritabile, fare una pausa della tua rasatura e lasciare che la barba cresca garantisce al tuo viso il tempo di ristabilirsi e ripararsi correttamente.

21. La Brigham Young University vieta la barba

Brigham Young University 50 cose che non sai sulla barba

Se malauguratamente sei un amante della peluria facciale e contemporaneamente anche una matricola della Brigham Young University ho delle spiacevoli notizie per te: non sperare di potere crescere una barba.

Ci sono alcune eccezioni nel regolamento del campus, ma in linea di massima ci si aspetta che gli uomini siano correttamente rasati, in quanto la presenza della barba è inaccettabile per loro. Stile Pietro il Grande.

22. Otto I di Sassonia  giurò sulla sua barba

Quando Ottone I di Sassonia aveva qualcosa di importante da dire, era solito giurare sulla sua barba per convincere gli altri che quello che stava dicendo aveva un grande significato. Fallo anche tu con la tua fidanzata quando vuoi giustificarti per qualche “cappellata” da te commessa, non te ne pentirai!

23. La manutenzione della barba rivendica un mese della tua vita

L’uomo medio approssimativamente trascorre da ormai un pò di tempo circa 800 ore ovvero 33 giorni della sua vita solamente per prendersi cura dei peli sul suo viso. Immagina dunque che impieghi un mese della tua vita solamente per raderti. L’uomo che invece ricorre alla rasatura tradizionale impiega circa 1000 ore ovvero un totale di 45 giorni.

Allora per quale motivo tosare la barba a zero, rifiniscila e basta!

24. Il 75% degli uomini si rade il viso ogni giorno

È stato stimato che il 75% degli uomini, ovvero 3 uomini su 4 si ripuliscono il viso dai peli ogni singolo giorno.

Anche se stai solo facendo una rapida ripassatina con il tuo regolabarba per livellare alcuni punti, quella quantità di tempo si somma quando ti fermi e ponderi bene se raderti o meno.

25. Una barba può aiutarti con le allergie

Barba impedisce allergie

Le allergie sono sempre più comuni, e molti uomini che ne soffrono hanno riscontrato che i loro sintomi sono diminuiti una volta cresciuta la loro barba.

Le particelle fluttuanti nell’aria e che causano spesso sintomi allergici vengono catturate dai baffi e dalle barbe, impedendo e filtrando le particelle che altrimenti entrerebbero attraverso naso o bocca: un gran bel vantaggio certo!

26. Non troverai un pugile amatoriale con una barba

Nel regolamento ufficiale stilato dalla IBA ovvero l’Associazione Internazionale di Boxe è assolutamente proibito per i pugili dilettantistici di avere la barba.

Questo parallelamente all’utilizzo di piercing sul corpo, barba e baffi, che rientrano nella categoria di accessori non consentiti durante un incontro ufficiale di pugilato.

27. Stagione migliore per crescere una barba? L’estate

Le stagioni possono influenzare diversamente il ritmo e la velocità di crescita della tua barba, i ricercatori hanno trovato prove inconfutabili che d’estate le barbe crescano decisamente meglio.

Qual è il motivo dietro a questa differenza? In estate gli elevati livelli di testosterone giocano un ruolo maggioritario nel ritmo di sviluppo dei peli facciali.

28. Le proteine aiutano la tua barba a crescere

La funzione delle proteine nello sviluppo e mantenimento del nostro organismo è cruciale, non solo per l’ottenimento di enormi guadagni muscolari.

La cheratina è un particolare tipo di proteina ed elemento centrale e costitutivo dei tuoi capelli: la produzione della cheratina si basa su alimenti che nutrono in profondità i capelli, maggiori proteine mangiamo e maggiore sarà il quantitativo di cheratina prodotta –> dunque maggiore crescita di capelli e peli.

29. Avere una barba non equivale a benessere economico

Avere una barba non equivale a benessere economico

Anche se avere una barba non si traduce nell’immediatezza ad avere un benessere economico, questo non necessariamente significa che non potrai ottenere il successo finanziario nella tua vita in un futuro.

Però, a scopo statistico, se butti l’occhio sulla lista degli uomini più ricchi del mondo noterai che la maggior parte di loro è contraddistinto da un viso ben rasato.

30. Le donne preferiscono la stoppia

Un recente studio ha suggerito che le donne preferiscono gli uomini aventi la barba incolta ed ispida (stoppia) rispetto agli uomini più rasati

Apparire più attraente è la scusa perfetta per saltare la rasatura di almeno un altro giorno, tanto ce lo suggerisce la scienza!

31. Gli antichi egizi indossavano barbe d’oro finte

I faraoni dell’Antico Egitto erano noti e famosissimi per indossare delle barbe d’oro false, gli storici sono stati convinti dalle motivazioni religiose che si nascondevano dietro questa usanza.

Ad esempio, in alcune delle raffigurazioni antiche, il Dio Osiride veniva visto con una barba elaborata in oro, gli storici pensavano che i Faraoni la indossassero per rendere omaggio alla divinità.

32. La barba ti farà apparire più aggressivo

Indipendentemente dalla tua reale personalità, se cammini mostrando un’elegante barba, il cervello umano è cablato all’esattezza per percepirti come maggiormente aggressivo rispetto agli uomini con una quantità di barba nulla.

Avere la barba è un sinonimo di livelli di testosteroni attivi, dunque la mente stessa lo vedrà immediatamente e collegherà la percezione di un testosterone elevato fino ad un comportamento aggressivo.

La prossima volta che vorrai intimorire qualcuna valuta la possibilità di lasciar sviluppare una barba. 

33. La genetica gioca un ruolo nella crescita della barba

Gli scienziati sanno da tempo che la crescita dei capelli è collegata all’ereditarietà, questo significa che i tuoi geni sono un fattore determinante per quanto concerne uno sviluppo ottimale della stessa barba.

Tra le altre cose i tuoi geni determineranno la crescita, lo spessore e persino l’incanutimento dei capelli. Se ci sono peli sul viso di qualità da parte dei tuoi parenti vuol dire che anche tu sarai baciato dalla Dea Bendata.

34. Gli uomini si complimentano più spesso della tua barba rispetto alle donne

Uomini si complimentano delle loro barbe

Anche se la ricerca scientifica ha dimostrato che le donne sono programmate per trovare uomini con la barba ben più attrattivi di quelli senza, ciò non significa che necessariamente si complimenteranno per il tuo bell’aspetto.

Nonostante tu abbia la barba è molto più probabile che tu riceva più complimenti da altri uomini rispetto alle donne. Chi meglio di un uomo apprezza tutto il lavoro e la cura necessari per il mantenimento di una barba ben curata?

35. Toccare la barba di un altro uomo nel Medioevo era offensivo

Ti riporto in indietro nel tempo, durante il periodo Medievale, di certo non potevi andare in giro a scherzare e a tirar via le barbe appartenenti ad altri uomini.

Toccare la barba di un altro uomo veniva inteso come eccessivamente offensivo e, in alcuni casi, poteva anche condurre a duello.

36. Le barbe rosse bandite di Cincinnati per molti anni

Fino al 2015, la squadra di baseball dei Cincinnati Reds vietava in maniera rigorosa qualsivoglia forma di peluria sul viso di qualsiasi tipologia. La squadra non ha voluto perdonare queste manifestazioni, a loro modo esteriori di mascolinità.

Nel 1999 l’esterno l’esterno di sinistra Greg Vaughn “osò sfoggiare” un pizzetto, sebbene ottenne totale supporto da parte dell’allora presidente di Cincinnati. Nel 2015 dunque fu totalmente abolito il divieto.

37. Lincoln ha reso famoso la barba all’olandese

Esistevano disparati stili di barba nel 1860, ed il presidente Abraham Lincoln lo sa bene e, come abbiamo visto al punto 17 decise di optare per una barba all’olandese, che cresce come una tendina sotto al mento.

38. Ringrazia il DHT per la crescita della tua barba

Il DHT o diidrotestosterone è l’elemento chimico che farà la differenza per il tuo impegno a sviluppare una barba ottimamente. E’ un secreto delle gonadi ed è responsabile dell’influenza sulla crescita o la caduta dei capelli.

Dunque che tu abbia una bella pelata lucida o una barba lunga 10 centimetri il ringraziamento va rivolto al DHT.

39. La tua barba intrappola la birra

Barba intrappola la birra

Il famoso marchio produttrice di birre in tutto il mondo della Guinness ha condotto uno studio che ha scoperto che avere i baffi intrappola circa 1,5 pinte di birra all’anno. Uno spreco sufficiente da invogliare chiunque a radersi la barba!

40. Oltre la metà degli uomini nel mondo ha la barba

Una stima quantifica che, in qualche parte del mondo circa il 55% degli uomini in tutto il mondo sfoggia una barba sul viso. Dunque uomini barbuti, non sentitevi soli perché siete in ottima compagnia.

41. Le barbe iniziano a fare la loro comparsa negli anni dell’adolescenza

I maschi di solito iniziano a notare i peli sul viso a volte tra i 15 ei 16 anni, ma questo può differire enormemente da persona a persona. La produzione di peli sul viso è uno degli ultimi cambiamenti che il corpo subisce dopo essere entrato nella pubertà, e molti uomini avvertono un cambiamento significativo solamente intorno ai 18-19 anni.

42. Nell’antica Roma la rasatura era motivo di festa

Antica Roma Festa Rasatura

Nell’Antica Roma all’inizio degli anni venti la prima rasatura ufficiale di un uomo veniva eseguita intorno alla fine dell’adolescenza, ed era considerata un diritto di passaggio da parte degli antichi romani.

La prima volta dunque che un uomo si radeva il viso era motivo di feste elaborate e celebrazioni divertenti, un inno di gioia.

43. La rasatura non fa crescere la barba più velocemente

È un mito popolare che la rasatura di qualsiasi parte del corpo farà crescere più velocemente i peli in quella particolare area, e questo vale lo stesso per le barbe. Non è vero dunque che la crescita dei peli rimane la stessa indipendentemente dal fatto che ti sei rasato di recente o meno.

Non esiste nessuna correlazione.

44. I trapianti di barba stanno crescendo in popolarità

Se hai alcuni problemi nello sviluppare appropriatamente i peli del viso non ti allarmare, i trapianti delle barbe stanno diventando una pratica sempre più comune. I capelli adoperati per il trapianto provengono di solito dalla sommità della testa e possono avere dei costi che variano dai 1500 ai 4500 euro.

45. Esiste un campionato mondiale di barba e baffi

Questa competizione si tiene in varie parti del mondo ogni due anni: per la circostanza vengono giudicate diverse categorie di stile e ogni uomo compete per dimostrare che i suoi baffi o la sua barba, parziale o intera sono i più elaborati e impressionanti al mondo.

46. Il sonno è fondamentale per la crescita della barba

Sonno fondamentale per la crescita della barba

Durante il sonno avvengono dei fenomeni di disintossicazione e di riparazione dei tessuti del corpo, tra i quali anche quello tegumentario della pelle.

Le tue funzioni interne devono lavorare tutte e tre correttamente per rendere la crescita dei capelli una priorità e un riposo adeguato può aiutarti in questo; i benefici del sonno permettono di posticipare anche il pulsante di “ritardo” della sveglia.

47. Le barbe mantengono il viso idratato

La tua barba aiuta a proteggere le ghiandole sebacee, ovvero quelle atte a produrre olio sul viso che aiuta a mantenere la pelle idratata ed a farla sembrare giovane e sempre vitale.

Inoltre, la barba aiuta a preservare il viso dalle condizioni di vento rigido che possono seccare il viso molto frequentemente.

48. La barba media ha circa 30.000 peli

Potresti pensare che ci siano molti capelli sulla tua testa, ma ci sono anche molti capelli sul tuo viso!

La barba media contiene 30.000 peli quindi è logico che la rasatura possa richiedere così tanto tempo, e ci credo… vorrei vedere a radere 30.000 peli uno per uno!

49. Il re di cuori non ha i baffi

Re di cuori non ha i baffi

Prendi un mazzo di carte e scoprirai che il re di cuori è l’unico re senza baffi. Sì, la prima volta rimasi anche io strabiliato.

50. Barba significa saggezza

Gli uomini nell’antica India non si sforzavano per vestirsi in modo elaborato ma erano pazzi, follemente innamorati della loro barba. Gli antichi indiani credevano fosse essenziale far crescere una barba lunga per dimostrare ad altri individui la loro saggezza ed il desiderio intrinseco di domandare rispetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il Gentiluomo

Signori si nasce, non si diventa.