Scopri perchè hai bisogno di una barba se sei calvo!

L’alopecia è una condizione davvero angusta e spiacevole per un uomo, ecco perchè hai bisogno di una barba se sei calvo.

I capelli sono da sempre sinonimo di forza, virilità e mascolinità, ma se non ci sono allora cosa bisogna fare?

In genere, nell’85% dei casi essere calvi comporta un’indiscusso pregio: la possibilità di crescere una barba se sei calvo folta e completa. 

La risposta infatti ce la da la scienza: l’alopecia è causata da alti livelli di DHT (Diidrotestosterone) sui follicoli piliferi. Tutto ciò causa una mancanza di tollerabilità da parte dei bulbi che vengono letteralmente “strozzati” o “soffocati” da questo sottoprodotto del testosterone.

Ma testosterone vuol dire anche sviluppo dei caratteri sessuali maschili secondari, e tra i quali indovinate un pò? C’è la barba esatto!

Se sei calvo la barba può essere un modo per sentirti di nuovo a tuo agio con le ragazze, se magari col tempo hai perso fiducia in te stesso.

Ricorda hai perso i capelli, ma non hai perso te stesso, non è crescere la barba da calvo che ti cambierà, sei tu ad amarti, a sentirti ogni giorno la migliore versione di te stesso.

Dunque se sei calvo hai un’altissima opportunità di rendere il tuo stile unico, perchè non devi e non vuoi sembrare come gli altri calvi giusto? Serve uno stile di barba plasmato su di te, magari basandoti anche sulla forma del tuo viso.

Perchè ha bisogno proprio di una barba se sei calvo?

E’ importante lavorare sulla barba, andando a veicolare lo sguardo e il “focus” di chi ci guarda sul look della barba.

E sai perché? Perché una barba folta e curata non soltanto attirerà l’attenzione esclusivamente su di essa ma, cosa più importante, distoglierà lo sguardo di chi ti osserva dalla tua pelata.

Per carità, bellissima, rasata, lucida, idratata  e sana, ma non è davvero quello che vogliamo, vero?!?

Stili di barba per la mia barba

Gli stili di barba con i quali puoi ” acconciare” i tuoi peli facciali sono moltissimi, ed ora te li mostro:

Baffi

Nell’immaginario comune, da sempre il baffo è considerato “accessorio” dell’uomo elegante, maturo e compiuto. 

Di certo se sei uno sbarbatello e opti per questo stile, all’inizio non sarà facile abituarti. Stai indossando qualcosa di “troppo”. 

Ma non fraintendermi, non perché non hai le caratteristiche morfologiche del viso, ma perché è uno stile per l’uomo già fatto e formato. L’uomo in carriera, se hai 25 anni, carriera quanto vuoi, non ha quella consapevolezza di sé stesso a tal punto.

baffo

 

Differente è invece il discorso se sei un uomo sulla quarantina o cinquantina, allora potresti anche indossarlo con disinvoltura. 

Ma bada bene, il baffo richiama sempre nell’immaginario ad un uomo ricoprente un ruolo istituzionale, un uomo dotato di potere.

Dunque, baffo sì, alla maturità estetica giusta ma anche alla mansione svolta. 

E ricorda, un baffo va portato con serietà ma anche nonchalance elegante, quasi a sbeffeggiare chiunque lo guardi meravigliato.

Chi indossa un baffo è certamente un uomo sicuro di sé.

Barba incolta

La barba incolta è quella che sento di consigliarti se hai dai 20 ai 35 anni. E’ la più versatile gestibile, infatti occorrono poche e sporadiche accorciate della barba, per mantenerla sempre pulita, in ordine e della misura giusta. 

Ovviamente tutto ciò con le eccezioni del caso, in quanto in caso di crescita rapida, servirà un pò più di pazienza, ma nulla di così estenuante o stressante. 

barba incolta perchè calvo

Tutto ciò di cui hai bisogno è un tagliacapelli o un regolabarba che ti serve per radere la tua bara uniformemente. 

Per le barbe più piene e folte, io consiglio di radere tutto con la 3 mm, o anche numero 1.

In caso di barbe ancora più folte puoi togliere il pettinino dalla macchinina, alzare al massimo la levetta. Così andrai a radere a circa 2 mm, davvero corto, ma non a pelle.

Se invece è di media lunghezza e media foltezza, puoi optare per una 6 mm o anche conosciuta come numero 2. Il risultato sarà quello di una barba pulita, e molto mascolina. 

Basti pensare a quanti modelli o attori che usano questo stile di barba per donare a sé stessi la credibilità di uomo rude e selvaggio. 

Pizzetto

Sicuramente è leggermente fuori moda, e, a meno che tu non abbia lo charme e la sensualità di uno qualunque…toh un Johnny Depp, a caso, allora io non te lo consiglio.

Se invece hai un viso allungato e scarnato, dei tratti somatici molto orientaleggianti, quasi arabeggianti, come un principe persiano, allora il pizzetto è decisamente lo stile di barba che ti si addice. 

Soprattutto se hai tra i 18 ed i 30 anni, se sei scuro di carnagione ed hai dei bei peli facciali mori, sarebbe l’ideale un bel pizzetto completo.

pizzetto

E poi, come dimenticare, i riders o i ciclisti, da sempre fanatici e in fissa con il pizzetto, rigorosamente curato e preciso.

Se appartieni a questo gruppo con i seguenti hobby, il pizzetto è quasi uno status quo, un simbolo univoco che vi unisce e vi rende amici. 

E come dimenticare anche gli uomini in uniforme: carabinieri, finanzieri e poliziotti, anche qui, come per i baffi vale lo stesso principio. L’uomo che ricopre un ruolo importante nella società ama, talvolta adornarsi con un bel baffone o un pizzetto, un segno contraddistinto. 

Barba Completa

La barba completa, per come la vedo io, è come la nutella, sta bene su tutto. E non ti sto prendendo in giro, la barba va bene su qualsiasi tipo di viso, specialmente se è folta e piena. 

Infatti sfoggiare una barba con molte zone vuote non è il massimo della vita, invece avere una barba compatta, densa, una barba che conta, fa la differenza, fidati.

Per il gentil sesso, il richiamo di un uomo con la barba non si fa attendere, perché la barba completa, su di una persona calva con le giuste accortezze, richiama nella donna un’istinto animalesco incontrollabile. 

barba completa

Per accortezze mi riferisco ad una testa sempre ben rasata, lucida e sopracciglia curate. E per curate non intendo femminine, ma con una forma che sia il più naturale possibile.

Inoltre se hai la barba, puoi giostrarla, combinarla e sistemarla nella maniera più disparata e preferita possibile. Puoi lasciarla più lunga per darti un tono più austero e famigerato, o più corta e controllata, in modo da sembrare più un giovincello che cura il suo aspetto. 

E ricorda che i saraceni, prevalentemente arabi, dalle bellezze affascinanti avevano una folta barba nera, scura e profonda, davvero irresistibile. 

Conclusioni

Essere calvi è compromettente, capisco le difficoltà iniziali, perché abituarsi a guardarsi allo specchio non è semplice. Questo per i primi momenti, ma una volta che diventa una normalità radersi e avere la testa “fresca dai pensieri”, è possibile dedicarsi alla barba. 

barba calvo conclusioni

Ovviamente non ho sottolineato come anche la mano di un’esperto barbiere, sono sempre anzi devono essere le ben accette. Infatti un professionista del settore sa consigliarti anche quale stile di barba ti si sposa meglio piuttosto di un’altra.

Se invece ami fare tutto da te, e sei uno sperimentatore di natura, allora hai per forza bisogno di una barba se sei calvo. 

Non solo perché ti servirà per creare uno stile tuo, unico, personale, basato sulla tua essenza, ma soprattutto perché la barba è mascolina, attraente e sexy.

E tu, radi la barba, o la lasci crescere? 

 

 

Leave a Reply