25 Tipi di barba da uomo

Tipi di barba: 25 stili per il tuo viso

Scegliere i migliori tipi di barba può essere dannatamente rischioso, perché potresti compromettere un’acconciatura o un taglio di capelli da uomo in maniera irreversibile.

La situazione può precipitare, facendoti addirittura credere che tra tutti i tipi di barba che esistono al mondo tutti invidiano il tuo, che andava di moda 10 anni fa, ad “essere generosi”.

Allora perché sprecare tutto questo potenziale che potrebbe farti diventare un vero e proprio macho, piuttosto che impelagarti in modelli e modelli di barba desueti e che anche tuo nonno si rifiuta di indossare? Dacci un taglio, e guarda questi stili di barba!

Barba incolta (Stubble) o Barba di 3 giorni

Tipi di barba incolta

Tra tutti i tagli di barba forse quello della barba incolta o barba di 3 giorni è la più semplice ed immediata da ottenere, e, molte volte è il risultato di una precedente e ravvicinata rasatura completa della stessa.

La barba di 3 giorni è un modello di barba dal look abbastanza incurante e trasandato, ed ha il potere di rendere un viso giovanile in uno più maturo dal frame più mascolino.

Ma qual è la differenza tra alcuni tipi di barba incolta di successo ed altre che ti porteranno miseramente a fallire? E’ quella di non dimenticare mai di curarle, altrimenti sembrerà che tu abbia solamente dimenticato la tua routine di rasatura!

Barba alla Hollywoodiana o Hollywoodian

Tipi di barba alla Hollywoodiana

La barba alla Hollywoodiana o anche chiamata Hollywoodian è anche conosciuta ai più con il nome di pizzetto allungato o baffi e pizzetto.

In termini di somiglianza si avvicina molto a quelli che sono i modelli di barba che combina sia particolari tipi di baffi che di pizzetto, anche se vengono sempre rimosse le basette.

Per la barba Hollywoodiana l’aspetto da prendere in considerazione è soprattutto quella degli zigomi. Se la natura ti ha donato due zigomi alti e dall’aspetto prominente, allora la barba alla Hollywoodiana è quella giusta per te. Se la mascella è quadrata può aiutare molto, al contrario se non lo è può sembrare piatta.

In corrispondenza delle basette puoi vedere che sono assenti e completamente rasate, mentre la barba parte dagli zigomi corta per allungarsi via via verso il mento ed il baffo, dove ci sono peli facciali pieni e tondeggianti.

Barba alla Van Dyke

Barba alla Van Dyke
Source: https://outsons.com/amazing-van-dyke-beard-pictures/

Una barba alla Van Dyke essenzialmente consiste in un modello dalle forme abbastanza appuntite e triangolari. Abbiamo un pizzetto appuntito, una barba che appare dalla forma triangolare ed un baffo sottile a punta.

Il pizzetto alla Van Dyke si contraddistingue per essere abbastanza folto e denso, mentre i baffi vengono staccati completamente e rasate a zero le punte.

Sulle guance non sono presenti i peli, che vengono completamente tagliati via con il rasoio elettrico o lo shavette, per un effetto liscio e pratico.

E’ un modello decisamente artistico e creativo, e ricorda molto l’ideale visivo dei “Tre Moschettieri” o come nei casi di attori famosi quali Johnny Depp ed Orlando Bloom, iconici nel loro ruolo in “Pirati dei Caraibi”.

Barba sottogola

Tipi di Barba sottogola

La tipologia di barba sottogola tra tutti i tagli di barba si caratterizza per la totale assenza di baffi, in inglese viene chiamata Chin Strap, ed è una sottile striscia di peli facciali, tagliati più o meno corti, a seconda delle proprie preferenze.

La barba sottogola un modello di barba che circonda tutto il mento e che non è molto comune vedere al giorno d’oggi, infatti andava molto di moda tra il XVIII ed il XIX secolo. Al giorno d’oggi è salito nuovamente alla ribalta grazie al pilota di Formula Uno statunitense Lewis Hamilton ed il cantante britannico Stormzy. 

E’ fra i stili di barba quello che dona più carattere e struttura alla mandibola e si sposa bene con le forme di viso più ovali. Non è semplice da ottenere perché dovrai essere in grado di crescere i peli del viso lungo tutto il profilo mandibolare.

Barba corporate o aziendale

Barba aziendale o corportate

Per coloro i quali lavorino in ufficio, in un’azienda o in banca, e ti permette di crescere una lunghezza decente purché non sia esageratamente lunga e superi il centimetro. E’ una barba piena ma non lunga, che non necessita di prodotti per la cura e o styling, come oli o creme per barba. 

Ora non più, ma parecchi anni fa, come regola aziendale vi era quella di radersi giornalmente la barba, dunque tutti i colletti bianchi si potevano solamente sognare una barba aziendale o corporate.

Non sei solamente in ufficio per rappresentare un marchio o un brand, ma sei tu stesso l’immagine e il simbolo di te stesso.

Vuoi sembrare in ordine e pulito? Allora radi una barba aziendale o corporate e non avrai problemi nell’apparire professionale e serio senza il minimo impegno.

Barba Ducktail o a coda d’anatra

Tipi di Barba Ducktail
Fonte: https://www.pinterest.it/pin/793900240551871590/

La traduzione letterale della barba Ducktail è davvero chiara e si riferisce alla somiglianza tra la coda di un’anatra e la forma allungata e arcigna del pizzetto facente parte di questo modello di barba

Sebbene non si adatta in maniera piacevole ed elegante su tutti i visi, la barba Ducktail è tra i tipi di barba esistenti quella con il potenziale di diventare un’icona più alto. 

Mantiene un’aria fiera ed austera sebbene non sia un vero e proprio barbone enorme, ed ha delle peculiarità tipiche, come la forma appuntita dei peli facciali che sbucano dal mento.

Lo stile è professionale, pulito e senza tanti proclami potrebbe trattarsi di uno dei tagli di barba più comodi ed estetici da utilizzare. Dovrai avvalerti di pettini, forbici,rasoi e regolabarba.

Le donne amano gli uomini che hanno sempre un contatto diretto e specifico con la propria virilità e mascolinità. A livello di morfologia di viso, la barba Ducktail lavora meglio con barbe a forma di: diamante, rettangolare, triangolo invertito e persino facce rotonde.

French Fork o a forchetta francese

Barba French Fork
Fonte: https://www.pinterest.it/pin/785948572450103279/

La barba French Fork o a forchetta francese è senz’ombra di dubbio uno dei tipi di barba più audaci e particolari dai quali attingere.

E’ essenzialmente una barba ducktail invertita, dato che la punta della barba che esce dal mento subisce una modifica, ovvero c’è un triangolo di peli facciali che viene rimosso, lasciando la forma barbuta simile a quella di una forchetta con due denti.

Le ciocche, con una cera da barba, rimangono suddivise e separate tra di loro, somigliando anche alla lingua appuntita di un serpente. Per visi a forma di diamante e mascelle importanti la barba French Fork maschera bene queste imperfezioni.

Winnfield

Barba Winnfield
Fonte: https://www.pinterest.it/pin/721209327803081338/

La barba Winnfield è quella di Samuel L. Jackson nel famoso film “Pulp Fiction” nel quale egli stesso si chiamava Jules Winnfield.

Inutile dire che è una barba da vero duro, e tutti magicamente ti rispetteranno, dato che combina due diversi tipi di barba, il baffo alla Fu Manchu insieme al Mutton Chop, anche conosciuti come basettoni. Ma d’altronde, quando indossi dei modelli di barba a ferro di cavallo, il risultato non può che essere questo.

Non so se ricordi il ruolo di Samuel L. Jackson nel film di Tarantino, ma la violenza e spietatezza di questo personaggio è a livelli colossali, molto simile per i tratti somatici ad un altro personaggio del cinema, Ze Pequeno, spietato ed inarrestabile killer brasiliano nel film “City of God”.

Dunque la sola scelta di indossare una barba Winnfield, dovrebbe mettere in guardia chiunque provi ad avvicinarsi, con fare minaccioso verso di te! Probabilmente dal look aggressivo capiranno che in realtà, sotto mentite spoglie, sei un lottatore di Wrestling.

Barba Piena

Tipi di barba piena

Per una barba piena dovrai imprimere una sola parola nella tua mente, che come un mantra costante ti accompagnerà per tutta la durata della crescita: pazienza, tantissima pazienza. 

Per crescere una barba piena, che non presenti chiazze e zone svuotate sono necessarie dai 2 finanche ai 6 mesi, solamente per capire il potenziale di crescita dei tuoi peli facciali.

In seconda battuta ci potrebbe volere anche un anno interno prima che la tua barba cresca lunga e folta.  Di tanto in tanto, quando è giunto il momento di dare una rassettata alle lunghezze, ricordati sempre di utilizzare un pettine da barba, in modo che la linea di crescita della barba appaia il più chiara e precisa possibile. Per la tipologia di viso adatta ad una barba piena non avrai problemi, vanno bene tutte.

Garibaldi 

Barba alla Garibaldi

La barba alla Garibaldi sicuramente appartiene alla famiglia dei tipi di barba piena, dato che presente moltissime analogie con lo stille della barba ribelle e selvaggia completa. 

Colui il quale è insignito dell’avere unificato l’Italia nel 1861, è stato anche un modello di ispirazione per tantissimi comandanti e combattenti durante il XIX secolo, che prendevano ispirazione dal suo stile di barba. 

La base della barba garibaldina è abbastanza ampia, larga ed arrotondata nella sua parte inferiore, che la rende differente in un certo qual senso rispetto alla classica e comune barba piena.

E’ la barba di chi vede la vita in maniera netta, che non accetta né compromessi e né mezze misure, è la barba di un grandissimo personaggio della nostra storia, e ci rende fieri di essere italiani.

Se hai una faccia ovale o rettangolare, allora la barba Garibaldi dovrebbe funzionare alla grande per te. Ma funziona anche con altre forme e per uomini dalla statura fisica più piccola e minuta.

Barba Hipster

Barba hipster

Il taglio di barba Hipster è uno dei migliori per essere sempre alla moda ed avere uno stile che ti porti sulla cresta dell’onda. Apprezzata sia dai giovani che riescono a crescere una barba come anche da uomini maturi, è tra i tipi di barba più versatili e modellabili a secondo delle proprie preferenze. E’ una barba dalla forma simmetrica, che presenta dei tratti caratteristici e, perlopiù viene cresciuta selvaggia e ribelle.

E’ importante lasciar crescere la barba, per almeno un paio di mesi, in genere dai 3 ai 6 mesi per ottenere una barba lunga e completa: ricorda che è fondamentale accorciare e spuntare di tanto in tanto con delle forbici professionali, per evitare che questa “lieviti” come un panettone.

Barba alla Balbo

Italo Balbo barba

La barba alla Balbo ci racconta di una storia lunga più di 80 anni, ispirata al generale, aviatore e politico che ha una totale assenza di basette e che ha dei baffi molto flessibili, con i quali potersi divertire arricciandoli o incerandoli, e dal look abbastanza impostato e definito.

Come concept e forma non si discosta tantissimo dalla barba Hollywoodiana, ad eccezione che qui la parte delle guance è tutta completamente rasata via a pelle con il rasoio, mentre nella Hollywood mantiene una striscia di peluria, sottile o doppia che parte dalla basetta, prosegue per mandibola e mascella, fino a rinfoltirsi al mento e con il pizzetto congiunto.

Se non sei in grado di crescere dei peli sul viso ad altezza guance allora tra i stili di barba, quella alla Italo Balbo, col quale potrai divertirti ad insaponare la barba e rimuovere la barba che cresce incolta nell’area mandibolare. Lascia crescere la tua barba per 3-4 settimane, radendoti il collo e le guance completamente e ricordati di isolare il pizzetto staccandolo dal resto, per avere lo stile del Maresciallo dell’Aria. E’ un modello di successo perché è stato scelto, seppur con le dovute modifiche da Mr. Robert Downey Jr. famosissimo per aver vestito i panni di Iron Man.

Mutton Chops o basettoni

Tipi di barba Wolverine basettoni
Fonte: https://www.pinterest.it/pin/353391902008610077/

Forse più che di tipi di barba stiamo parlando di basettoni, o basette a costola di maiale, in inglese Mutton Chops, ed è lo stile di barba e di basette utilizzato da Hugh Jackman nel film “Wolverine”, nel quale questo tipo di barba gli conferiva un aspetto rude ed animalesco, molto simile ad un uomo-lupo. Come rudi sono anche i modelli di trucco per Halloween da uomo di questo articolo, in cui ci sono propri i trucchi da lupo mannaro!

Attrae facilmente l’attenzione perchè, come vedi in foto, è davvero particolare e si fa notare, la variante rende il nome di Friendly Mutton Chops o basettoni amichevoli, indossati anche dal frontman dei Mötorhead Lemmy Kilmster, dove i baffi vengono lasciati crescere e vengono attaccati alla struttura portante di questo tipo di barba. Puoi scegliere se lasciar crescere o rimuovere del tutto i baffi.

Per le forme di viso a diamante, triangolare o a punta, non è tra i tagli di barba più indicati, mentre per le forme oblunghe ed ovali riesce a tirare fuori il massimo.

Barba alla Bandholz

Barba alla Bandholz
Fonte: https://www.pinterest.it/pin/134404370116544958/

Di tutti i tipi di barba quello alla Bandholz si ispira ad un imprenditore, Eric Bandholz per l’appunto: addirittura si narra che Eric fosse un impiegato, e, a furia di discutere sempre con i suoi datori di lavoro sulla sua barba lunga, ha deciso di lasciare il suo posto lavorativo e fondare il marchio personale Beardbrand, dedicato ai barbuti e agli amanti della barba. 

La sua community dedicata agli amanti ed i cultori dei peli facciali è cresciuta esponenzionalmente, e con essa anche il modello di barba che Bandholz ha fatto sviluppare di pari passo con il suo successo imprenditoriale.

Consiglio di abbinare a questi tipi di barba forme di viso ovali, oblunghe e triangolari; pettina e cura la tua barba subito dopo che i follicoli piliferi del tuo viso crescono e superano i 7-8 mesi di crescita.

Barba alla Olandese o Dutch

Barba olandese o Dutch
Fonte: https://www.pinterest.it/pin/186477240796662162/

La barba all’olandese è sicuramente fra i stili di barba più antico e datato, a colpo d’occhio infatti non ci saranno differenze sostanziali tra il vostro stile di barba e quello di un Amish, la comunità svizzera insediatasi nel Cinquecento negli Stati Uniti d’America dallo stile barbuto buffo e stravagante.

Senz’alcun dubbio, tra i tipi di barba, quello “Dutch o alla Olandese” è quello che le donne odiano di più, in quanto non è esteticamente piacevole da vedere, dato che ti attribuirà l’aspetto simile a quello di un pastore orientale.

E’ la barba giusta se hai una faccia a forma di diamante, triangolare o a punta perché la massa di barba ti permetterà di andare ad ammorbidire e rendere regolare le asperità ed angolosità del tuo viso.

L’iconico tipo di barba del presidente statunitense Abramo Lincoln, regnante dal 1861 fino al 1865, io lo inserisco nella classifica dei modelli di barba curiosi, dato che prevede una pulizia del collo e dei baffi, infine potrai abbassare i baffi e lasciar crescere la barba. 

Pizzetto Classico

Tipi di barba pizzetto classico
Fonte: https://www.pinterest.it/pin/650418371154063063/

Per avere un pizzetto classico che sia completo, c’è bisogno di avere una zona colma e zeppa di peli nell’area del mento e nell’area intorno alle labbra. 

L’eccezione riguarda solamente il modello di baffo, dato che non servirà crescerne uno perché dovrei andare a raderlo completamente o con un rasoio elettrico o con uno shavette, per avere una pelle liscia ed uno stile di pizzetto classico preciso.

L’assenza del baffo potrebbe renderlo, tra i tipi di barba, abbastanza ostico per la popolazione più giovane, ad ogni modo è pur sempre uno stile classico ma al tempo stesso abbastanza versatile per chi ha un bel viso tondo o comunque rotondeggiante.

Guance, baffi e collo sono puliti, ed è proprio la mancanza del baffo a renderlo diverso dall’ideale che abbiamo del pizzetto tradizionale.

Pizzetto pieno o barba rotonda

Pizzetto pieno o barba rotonda
Fonte: https://www.pinterest.it/pin/288441551106001169/

Nient’altro che un pizzetto classico come lo troviamo qui sopra lasciando anche i baffi, uno stile che potrebbe andare ad aggiungere e conferire stile e qualità ad un volto che altrimenti apparrebbe scontato e banale.

Tutto quello che dovrai realizzare sarà: radere il collo ed i lati della propria faccia, prestando particolare attenzione a rimuovere tutti i peli del viso. Da realizzare è molto semplice ed anche da manutenere non presenta grosse difficoltà, basterà avere a portata di mano un regolabarba o un tagliacapelli e rasare via tutto.

Non scegliere altri tagli di barba se hai un viso ovale o a forma di diamante!

Mosca o Soul Patch

Mosca soul patch
Fonte: https://www.pinterest.it/pin/761882461948114888/

La scena Jazz americana aveva come status symbol proprio la presenza di questa Soul Patch o “macchia” sul volto di sassofonisti, chitarristi e pianisti, chiammata mosca o moschetta, a seconda delle dimensioni che deciderai di dare al tuo tipo di barba.

Dovrai raderti completamente la barba, tagliare fuori il baffo, le parti laterale all’altezza delle guance e delle mandibole ma anche la zona del pizzetto e del mento. Unico escluso è la mosca, che si interpone tra il labbro ed il mento, al centro, con forme variegati, dritte, a punta o triangolari. Approfondisci lo stile della mosca leggendo questo articolo.

Sebbene sia indicato per la maggior parte delle tipologie di viso, la mosca serve ad allungare un viso tondeggiante o circolare.

Goatee

Tipi di barba goatee

 

Dall’inglese “Goat” che viene letteralmente tradotto come “Capra”, tra i tipi di barba questo è quello che richiama più fortemente in termini di somiglianza ad una capretta, tant’è che molte volte questa barba viene anche chiamata “a capretta”. Consente nel gestire i peli che crescono sotto il mento, nella parte inferiore del labbro verso il basso. Di solito come larghezza prendiamo come riferimento quella di estensione delle labbra, per avere un goatee abbastanza naturale.

E’ un tipo di barba altamente personalizzabile, puoi giocare con i pettini del regolabarba e le sue lunghezze, mantenendo un pizzetto sotto mento più lungo o più corto o restringerlo o estenderlo in base alla forma del viso. E’ geniale la sua scelta per visi rotondi.

Barba circolare

Barba circolare Walter White
Fonte: https://www.pinterest.it/pin/651755377293594536/

La barba circolare non è complessa, sebbene l’aspetto abbastanza morigerato e rigido possa farla apparire diversa da quella che in realtà è.

Si tratta di un modello che va a circondare tutta la bocca, come il nome stesso lascia presagire, ed è formata da un pizzetto a cinturino e da un paio di baffi che collimano insieme, andando a formare un cerchio.

Se il tuo intento è quello di ricreare questo stile di barba allora dovrai radere le guance a zero, delineare i contorni circolari dell’area labbro-mento e contorno bocca. Tra i modelli di barba proposti si tratta di quello del chimico Walter White, interpretato da Bryan Cranston nella serie “Breaking Bad”.

Sottogola a tendina

 

Sottogola a tendina barba
Fonte: https://www.pinterest.it/pin/374291419036034208/

 

Lo stile di questa barba chiamato in inglese “Chin Curtain”, tradotto come “Mento a tendina”, consiste nel crescere una barba, che parte dalle basette sottile e diritta, per incontrarsi in perpendicolare con l’angolo del labbro per diventare, via via che si scende verso il mento più doppia, ma sempre rasata finemente.

E’ molto simile alla barba sfoggiata dai rabbini del Talmud, essenzialmente una barba corta ma lunga nella parte inferiore, coincidente con il mento, la differenza è che i rabbini la lasciano crescere lunga ed ondulata, tant’è che molte volte si percepiscono visivamente il movimento ondulato dei peli sul viso.

In antichità per la religione ortodossa era un modo per distinguere i sacerdoti ebrei da quelli idolatri, ed era ed è tutt’ora considerata attraente e segno di incorrutibilità morale. I tagli di barba più baldanzosi senza dubbio annoverano il sottogola a tendina che serve a mostrare ed accentuare la mascella e le guance, da non usare in presenza di mascelle importanti e guance paffute.

Verdi

Barba alla Verdi
Fonte: https://www.pinterest.it/pin/306315212150642916/

Lo stile rasato, regolato ed impeccabile è quasi tanto elegante quanto Giuseppe Verdi, uno degli uomini-chiave del periodo Risorgimentale Italiano, il compositore e senatore italiano è ricordato anche per i suoi tipi di barba, che spiccavano rispetto al resto della massa per grandezza e maestosità.

L’autore de “Il Rigoletto”, “Il trovatore” e “La traviata” aveva una barba piena leggermente modellata, la lunghezza è corta e la forma è tondeggiante nella parte inferiore, e non dovrà mai superare i 10 cm se misurata dal labbro inferiore. Il baffo va sempre curato, meglio se con un’apposita cera per baffi, e non deve superare i 2 cm se misurato dall’angolo delle labbra sulla tua barba alla Verdi.

Yeard

Barba Yeard
Fonte: https://www.pinterest.it/pin/804103708444853086/

Capita a volte di crescere una barba, involontariamente, senza quasi neanche accorgersene. Ma non è il caso della Yeard, e sai perché? Perchè per crescerne una dovrai aspettare 365 giorni, un anno, ed è per questo che si chiama Yeard, dove la lettera iniziale della parola Beard, ovvero la B viene sostituita dalla Y, diventando Yeard, “Year-d” tradotto in inglese un anno, dunque la barba di un anno.

Ma a parte questo strambo gioco di parole con le lingue, la Yeard è un anno ininterrotto di crescita della tua barba, senza neanche sfiorarla di un pelo, nulla. Una barba lunga,ingestibile, irusta e cocciuta, oltre che essere più lunga del 90% delle barbe presenti in giro, un gran bel traguardo. E’ talmente lunga che nasconde qualsiasi forma del viso, l’importante è che tu non abbia una testolina piccola e invisibile come una palla da biliardo. 

Barba standard dell’Industria Rap

Barba standard industria rap
Fonte: https://www.pinterest.it/pin/521854675541519735/

L’industria rap sforna con una cadenza annuale centinaia e centinaia di artisti, che non saranno solamente icone delle chart musicali, ma anche dei tipi di barba innovativi ed all’ultimo grido.

Ne è un esempio la barba standard dell’industria Rap, un agglomerato modaiolo ed unico di tutta l’eleganza fascinosa dell’Hip-Hop anni ’90 e 2000, con artisti come Nas, Cypress Hill, Tupac e Notorious Big e tanti altri ancora che sono diventate vere e proprie leggende intramontabili di questo genere musicale.

La barba consistente in una sottilissima linea che percorre tutto il viso, da una basetta all’altra, e lo stesso vale per il baffo che si unisce al resto del segmento percorso dai peli del viso. Si adatta splendidamente su tipologie di viso rotonde ed ovali. Un esempio di questo stile di barba è in foto, l’artista pop Craig David con un tipo di pizzetto Hip-Hop.

Sparrow

Barba alla Jack Sparrow
Fonte: https://www.pinterest.it/pin/617837642621443537/

“Figliolo sono il capitano Jack Sparrow, comprendi?”.

Anti-conformista, pungente, taciturno ed imbarazzatamente introverso, Johnny Depp è forse il miglior attore caratterista dei giorni nostri ed uno dei migliori di sempre.

E dunque come non citare, nascosto tra i modelli di barba quello più eccentrico ed insolito, che ci porta ad isole caraibiche, vascelli e pirati, sto parlando proprio della barba alla Jack Sparrow.

Che in sintesi sarebbe la variante del pizzetto di Johnny Depp, cresciuto lungo ed intrecciato, sicuramente allungato con delle extension di peli e decorato alla punta con delle perline che sicuramente provengono dal mare. Il baffo e la mosca sono scuri e disordinati, senza una forma ragionevole. Non sceglierlo se non sei pronto a dei tipi di barba pirateschi!

Come valutare la forma del viso

Avere una barba modellata ci rende più attraenti e virili agli occhi di chi ci guarda, ma serve anche a dare un forte “boost” alla nostra autostima, motivo per cui anche la scelta delle barbe giuste in base alla propria forma del viso diventa un passaggio cruciale per dei tagli di stile eccezionali.

  • Viso di forma ovale: qui abbiamo delle forme più allungate piuttosto che allargate, e la fronte in linea d’aria è molto più estesa rispetto alla mascella;
  • Viso di forma oblunga: anche in questo caso abbiamo una forma del viso molto lunga, mentre, indicativamente mascelle ed ampiezza della fronte restano equivalenti tra di loro;
  • Viso di forma triangolare: zigomi molto più ampi rispetto alla fronte, che però risultano più compatti e compressi rispetto all’estensione mascellare;
  • Viso di forma rotonda: il viso è lungo tanto quanto l’ampiezza degli zigomi, invece mascella e fronte, seppur congruenti tra di loro sono più piccoli di zigomi e lunghezza facciale;
  • Viso di forma quadrata: la mascella posta in perpendicolare con il piano rappresentato dal mento forma un angolo di 90°, nel frattempo invece zigomi e fronte restano omogenee con il resto delle caratterstiche fisionomiche;
  • Viso a forma di diamante: solitamente se hai una forma di viso a diamante sei stato baciato da qualche dea bendata, perché è la tipologia di viso che si sposa con quasi tutte le tipologie di barbe.

Viso di forma ovale

Viso di forma ovale

 

La forma ovale è considerata la tipologia di viso più flessibile, dato che presenta delle caratteristiche abbastanza uniforme tra di loro. E’ come giocare a sette e mezzo ed avere la matta tra le mani, puoi davvero abbinarla a tutti i tipi di barba lunghi, corti, rifiniti o scompigliati.

Viso di forma oblunga

Forma del viso oblunga

Dato che per le forme di viso oblunghe abbiamo delle lunghezze molto più pronunciate delle larghezze dobbiamo stringere il campo facciale. La cosa migliore in questo caso sarebbe quella di andare a dare più volume e consistenza a: zigomi, mascelle e guance,anche con dei tipi di barba che prevedono l’utilizzo di basette belle piene; non andare ad allungare ulteriormente il viso con barbe lunghe dal mento in giù, ma opta per una soluzione lunga anche lateralmente.

Viso di forma triangolare

Viso di forma triangolare tipi di basette

Nel viso triangolare invece l’attenzione di chiunque volga il tuo sguardo su di te è quello di soffermarsi sulla zona del mento, spigoloso ed adunco, tutto ciò che dovrai fare sarà scegliere un bel baffo ed optare per una barba rasata corta. Anche in questo caso, per distogliere il focus sul mento è opportuno riempire e dare texture alle guance ed alle zone laterali del viso. Ni a tagli medi o lunghi perché potrebbero sortire l’effetto contrario, enfatizzando troppo il mento.

Viso di forma rotonda

tipi di basette viso di forma rotonda

Al contrario del viso di forma triangolare, qui abbiamo zigomi e mascelle ampie, mentre il mento, essendo l’unica sezione del viso ossuta sembra piccola ed insignificante.

Dunque bisogna accentuare la prominenza del mento, sfruttando le guance e l’ampiezza della mascelle per rassettare ed accorciare i laterali della tua barba, andando a porre enfasi sul mento.

Tra tutti i modelli che ti ho proposto nei 25 tipi di barba, sarei orientato più sugli stili di barbe Ducktail, nelle quali il mento appare appuntito e ricorda la coda di un’anatra.

Viso di forma quadrata

Viso di forma quadrata

Molti uomini, specialmente oggigiorno puntano ad avere un viso quadrato molto mascolino e addirittura ci sono moltissimi tutorial di modelli americani che esercitano la muscolatura mandibolare per ottenere un mento quadrato e virile. Ma non ci vuole molto ad eccedere con gli esercizi e a mandare tutto all’aria.

Per rimuovere la quadratura della faccia, occorre puntare su dei tipi di barba rotonda, in modo da togliere l’angolosità della mascella per avere un risultato estetico e bilanciato.

Rimuovere assolutamente gli angoli netti, specialmente quelli creati naturalmente da questo modello di viso. Per un aspetto chic ed elegante va bene una barba dalle forme arrotondate ed un bel pizzetto ad accompagnare. Evita assolutamente i baffi, specialmente su densi e lunghi.

Viso a forma di diamante

Viso a forma di diamante

Il viso a diamante ha la caratteristica degli zigomi ampi e spaziosi, al contrario la mascella e la fronte risultano omogenee in quanto a larghezza.

Dunque, lo scopo conclusivo sarebbe quello di andare a riempire e rimpolpare le zone più vuote dunque le guance ed il bordo della mascella, così da squadrare la parte inferiore, relativa al mento.

Al contrario il mento non ha bisogno di lunghezza eccessiva, alla pari dei baffi, punta tutto su dei modelli di barba più corti, in modo da non spianare la strada agli zigomi, già di per loro ampi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il Gentiluomo

Signori si nasce, non si diventa.