11 Migliori Vermouth del 2022: I Più Impensabili 1

11 Migliori Vermouth del 2022: I Più Impensabili

Sebbene sia un ingrediente chiave in molti cocktail classici, tra cui il Negroni Amaro e l’intramontabile Martini, il Vermouth spesso non è apprezzato come bevanda a sé stante.

“Si ritene che i recenti blocchi (Lockdown) abbiano alimentato una maggiore sperimentazione di cocktail a casa. E mentre bar e ristoranti tornano alla normalità, è improbabile che la popolarità del Vermouth rallenti, poiché sempre più persone scoprono perché è una bevanda così deliziosa”.

Ecco una lista con gli 11 Migliori Vermouth del 2022, per non rimanere più indietro!


11 Migliori Vermouth 2022

1. Migliore Vermouth Bianco: Lillet Blanc Vermouth

Lillet Blanc Vermouth

Il Vermouth Bianco della Lillet Blanc è un “cavallo vincente”, un vero e proprio schianto al naso di sapori, con note fruttate ed erbacee pronunciate, in particolare ananas essiccato, cardamomo e citronella.

Ha trascorso sei mesi all’interno di una botte di rovere, conferendogli una qualità di vino da dessert semidolce, che si abbinerebbe bene con una fetta di formaggio Comté Extra-Vecchio.


2. Migliore Vermouth Italiano Tradizionale: Hotel Starlino Rosso Italian Vermouth 75cl

Vermouth Starlino Rosso

Se stai cercando un Vermouth “Made in Italy” tradizionale, non cercare oltre. Hotel Starlino riposa in botti ex-bourbon, che aggiungono un tocco di vaniglia e spezie al mix.

Giustamente amaro ed erbaceo con note di timo, finocchio e un tocco di scorza di agrumi, un esperto panel ha apprezzato il sapore terroso e complesso.


3. Migliore Tuttofare: Cocchi – Storico Vermouth di Torino 0,75 lt

Cocchi Storico Vermouth Torino

Dopo aver prodotto Vermouth per oltre un secolo, Cocchi “conosce giusto un paio di cosette” sul realizzare un fantastico vino liquoroso italiano.

Note concentrate di caramello, butterscotch, vaniglia e cannella si combinano con una nota erbacea salata per un Vermouth Tradizionale perfetto per la pece che si combinerà favolosamente con le altre bevande nel tuo armadietto.


4. Migliore per Gin Martini: Noilly Prat Original Dry

Noilly Prat Vermouth Original Dry

Pulito e pronunciato, rappresenta l’epitome del Vermouth francese secco.

I botanici del Noilly Prat Original Dry includono camomilla, noce moscata e arancia amara, che si presta bene a un Martini bagnato (che ha un rapporto più elevato tra Vermouth e Gin rispetto alla sua controparte secca).


5. Belsazar Rose Vermouth 75cl

Belsazar Rosé Vermouth

Belsazar, con sede a Berlino, è un moderno marchio di Vermouth che vale davvero la pena conoscere.

Offrendo qualcosa di completamente unico, aspettati note di caramello, fragola, menta e pepe bianco, con una buona acidità e un amaro duraturo.

Questo potrebbe felicemente sostituire il tradizionale Vermouth Rosso nel tuo prossimo Negroni, aggiungendo una complessità completamente nuova al tuo cocktail preferito.


ARTICOLI CORRELATI: 

🍸 20 Migliori Vodka: Le Marche Che Dovresti Provare

🥃 10 Brandy Impensabili che Dovresti Assaggiare

🍸 15 Migliori Gin al Mondo: Sicuramente Non Li Conosci


6. Carpano Antica Formula Vermouth

Carpano Antica Formula Vermouth

Non solo un classico, questo Vermouth è stato creato da quello che è conosciuto come il “padrino” del Vermouth, Antonio Benedetto Carpano, che ha creato la ricetta dell’Antica nel 1786.

Più recentemente, il Carpano Antica Formula è stato nominato il Miglior Vermouth del Mondo ai World Vermouth Awards.

Utilizzando la ricetta originale, questo Vermouth Rosso Italiano unisce vino bianco, moscato piemontese e vini del sud Italia, con vaniglia del Madagascar, Papua Nuova Guinea e Tahiti, insieme ad altre botaniche.

Il risultato è vaniglia in avanti e fruttato, con bella ciliegia, uva passa, cioccolato e caffè. Abbinato magnificamente ai sapori di un buon bourbon, crea un’incredibile Manhattan.


7. Dolin Vermouth de Chambéry Blanc

Dolin Vermouth de Chambéry Blanc

Prodotto da un produttore indipendente – in effetti l’unico produttore di vermouth indipendente rimasto a Chambéry, in Francia – Dolin produce vermouth dal 1821.

La gamma comprende un Vermouth Secco e uno Rosso. Ma amiamo di più la straordinaria freschezza piccante del suo Vermouth Bianco. Tutti i Vermouth di Dolin utilizzano botanici alpini, come si addice alla sua posizione di montagna.

Assenzio, issopo, camomilla, genepi, corteccia di china e petali di rosa tra gli altri, vengono lasciati a bagno nel vino bianco, poi addolciti con lo zucchero.

Il risultato è un Vermouth meravigliosamente pulito e fresco con agrumi forti e luminosi, pera, pesca e un tocco di fiori di sambuco.


8. Punt&Mes Vermouth

Punt&Mes Vermouth

Punt e Mes, il preferito dai baristi, affonda le sue radici nell’acclamata distilleria di Carpano a Torino, in Italia, e con il suo caratteristico profilo di gusto amaro, è un’ottima base per un Negroni.

Questo Vermouth Rosso utilizza una base di vino bianco e 10 erbe e spezie, incluso il chinino. Fu creato nel 1870 quando, come narra la storia, un agente di cambio commiserando un punto e mezzo di perdita sul mercato ordinò un Vermouth con un punto e mezzo in più di amarezza, guadagnandosi il nome di Vermouth.

Denso, dolce e caldo, ci sono chiodi di garofano, scorza d’arancia e zucchero bruciato sul finale. Ottimo nei cocktail, o servito semplicemente con ghiaccio, soda e una fetta di arancia.


9. Otto’S Athens Vermouth

Ottos Athens Vermouth

Un altro prodotto della nostra lista creato da uno dei migliori bar del mondo è un’ulteriore prova – se ce ne fosse bisogno – del ruolo fondamentale del Vermouth nella creazione di ottimi cocktail.

Questo è deliziosamente diverso e distinto nel suo profilo aromatico, realizzato con vino greco di Nemea e botanici greci tra cui origano, timo, foglie di olivo, agrumi, insieme a vaniglia, petali di rosa e kumquat.

Nell’Otto’s Athens Vermouth ci sono note di ribes nero e delizia turca, limone e un po’ di salsedine. Una delizia con ghiaccio, o servire con acqua tonica e limone.


10. Martini Riserva Speciale Ambrato

Martini Riserva Speciale Ambrato

Questo Vermouth di Torino prodotto in Piemonte utilizzando solo vini italiani tra cui il Moscato d’Asti, appositamente selezionato dal maestro blender, Beppe Musso, prende il nome dalla sua tonalità ambrata.

Sebbene la maggior parte dei vermouth di Martini siano realizzati con due diversi tipi di assenzio, questo utilizza tre varietà locali – absinthium, pontica e vulgaris – coltivate appositamente per l’azienda.

Mentre gli estratti botanici riposano per oltre due mesi in tini di rovere – una pratica un tempo comune per fare il Vermouth di Torino, ma da allora in gran parte abbandonata.

Da sorseggiare, c’è un bouquet di erbe, legno e agrumi, seguito da un po’ di pepe, un po’ di fiori di sambuco, qualcosa di verde e quasi simile al basilico, e poi note legnose lunatiche con una cucchiaiata di miele.

Servire semplicemente con tonico e un piatto gigante di formaggio. Più blu è, meglio è.


11. Cinzano 1757 Vermouth di Torino Rosso

Cinzano Vermouth 1757 Rosso di Torino

Rilasciato nel 2015 per rendere omaggio ai padri fondatori di Cinzano, Giovanni Giacomo e Carlo Stefano, che iniziarono l’attività a Torino nel 1757, questo ampliamento in piccolo lotto della gamma del marchio è una delizia.

Il rosso ha note legnose e speziate, con spezie calde tra cui chiodi di garofano, noce moscata, un po’ di cannella e un po’ di frutta cotta e, naturalmente, assenzio. Delizioso.


ARTICOLI CORRELATI: 

🥃 10 Migliori Brand di Tequila al Mondo: Gli Imperdibili


Che cos’è il Vermouth?

Che cos'è il Vermouth?

Il Vermouth (in italiano Vermut) è un vino fortificato e aromatizzato (non uno spirito!), aromatizzato con una serie di erbe, prodotti botanici e spezie – pensa ad assenzio, arancia, pimento, cardamomo, chiodi di garofano, coriandolo e rosmarino tra gli altri.

Può essere bianco (bianco) o rosso (rosso), dolce o secco, anche se la maggior parte dei Vermouth Rossi tende a coincidere con un sapore dolce.

Per i Negroni, quindi, opteresti per un Vermouth Rosso, mentre il tuo classico Martini alla “James Bond” richiederebbe un Vermouth Bianco. In breve, non ce ne sono due uguali.

Il Vermouth dovrebbe essere refrigerato?

Il Vermouth è un prodotto che si vuole bere fresco e, una volta aperto, va messo in frigorifero e consumato entro un paio di mesi.

Non vogliamo di certo vedere questo splendido liquore prendere polvere sul retro del tuo “angolo-bar”, e con una nuova ondata di marchi così entusiasmante che entra nel mercato, siamo fiduciosi che non sarà di certo il tuo caso.

Cosa posso fare con il Vermouth?

Cosa posso fare con il Vermouth

Normalmente lo troverete servito come aperitivo, magari con dei semplici snack o stuzzichini, come pane, noci e tapas.

E non è necessario essere un mixologist per gustarlo, il Vermouth è delizioso bevuto liscio o con una spruzzata di tonica su molto ghiaccio (magari con una fetta di limone o arancia se ti senti fantasioso) – rendendolo altrettanto accessibile nei panni del tuo amato Gin&Tonic, il servizio semplice per eccellenza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il Gentiluomo

Signori si nasce, non si diventa.