Audemars Piguet Royal Oak Offshore

Audemars Piguet Royal Oak Offshore 26470 recensione

0 Condivisioni

Uno dei nomi più rispettati del settore, che produce orologi sportivi di lusso, seguendo un filotto espressivo unico, come  quelli di Audemars Piguet Royal Oak Offshore.

Audemars Piguet è annoverato tra i più importanti e validi marchi del settore, ed ha sempre fatto notizia ma c’è sempre margine per migliorarsi, soprattutto quando AP ha introdotto nuovi orologi in una collezione già di per sé statuaria dei Royal Oak. Tra i modelli RO ricordiamo: AP 15300, 14790 e il Jumbo 15202.

Naturalmente, parleremo in quest’articolo degli orologi Audemars Piguet Royal Oak Offshore Chronograph, nello specifico dei loro modelli da 42 mm.

Audemars Piguet Royal Oak Offshore recensioni e prezzo

Audemars Piguet Royal Oak Offshore Chronograph 42mm: confronto e recensioni

Esistono per l’esattezza 4 modelli di Audemars Piguet Royal Oak Offshore, riconducibili ad una misura di cassa pari a 42 mm, ovvero:

  • 26470st.oo.a099cr.01
  • 26470so.oo.a002ca.01
  • 26470st.oo.a030ca.01
  • 26470io.oo.a006ca.01

Movimento

Calibro AP3126/3840 movimento

Come prima cosa osserviamo i tratti essenziali che tutti questi modelli AP Offshore hanno in comune.

Questo orologio è alimentato dal movimento automatico calibro AP 3126/3840, è a carica automatica ed è composto da 365 parti, inoltre contiene 59 rubini. Risuona a 21.600 Vph (Vibrazioni per ora) o 3 Hz e mantiene la sua potenza per un periodo di circa 50 ore.

Il movimento Audemars Piguet 3126/3840 è basato sul calibro AP 3120 (che troviamo nell’AP 15300) ed è inoltre dotato di un modulo cronografo Dubois-Depraz, uno dei segreti meglio custoditi dalla casa produttrice di moduli cronografici svizzera, secondo un recente giornale di settore di FHH (Fondazione dell’alta orologeria).

Mentre questo di solito è tenuto nascosto, questa azienda svizzera, con ben 118 anni alle spalle proveniente dalla Vallee de Joux fornisce anche parti per (o lavora con) marchi come Breitling, Omega, Jaeger-LeCoultre, AP, Rolex e persino Patek Philippe. La loro specialità sta nella creazione di cronografi e moduli di calendari altamente affidabili.

Meccanismo del cronografo a camme

L’azionamento per il meccanismo del cronografo è regolato da una camma, invece che da una ruota a colonne, ciò significa che l’azione dei pulsanti appartenenti al cronografo richiederà una spinta leggermente maggiore rispetto al meccanismo con ruota a colonne, ben più fluida e meno scattante.

Tra i lati positivi, questo tipo di cronografo è più facile da riparare e il modo in cui è progettato consente un maggiore gioco tra le riparazioni.

Alcuni appassionati di orologi snobberebbero qualsiasi cosa tranne un meccanismo cronografico con ruota a colonne poiché sono più laboriosi da produrre, ma la verità è che nessuno dei due è necessariamente migliore dell’altro, è solamente una peculiarità relativa al processo produttivo del segnatempo.

Immagina che la stessa NASA ha approvato un cronografo a camme da utilizzare nei voli spaziali, dunque non credo sia così male come meccanismo.

Il calibro AP 31226/3840 è perfettamente rifinito con strisce di Ginevra e “perlage” (una tecnica di finitura circolare spazzolata) sui suoi vari componenti ed ha un rotore in oro massiccio, riccamente inciso (come presentato nell’immagine).

Questo calibro presenta:

  • Cronografo con meccanismo a camma
  • Cuscinetti a sfere in ceramica per un movimento senza lubrificazione
  • Bordi smussati incisi a diamante e lavorazione a chiocciola inversa sui ponti

La cassa misura 42 mm di larghezza x 54 mm di altezza ed è spessa 14,21 mm ed è abbastanza accessibile, essendo molto più leggera al polso rispetto ai modelli in oro massiccio.

Audemars Piguet Royal Oak Offshore Ref. 26470st.oo.a099cr.01

Audemars Piguet Royal Oak Offshore marrone Havana scheda tecnica

Dei quattro orologi da uomo AP Royal Oak Offshore Chronograph 42 mm che esaminiamo e confrontiamo qui, è l’unico modello con un cinturino in pelle di alligatore/coccodrillo unico per la sua pelle color marrone “Havana” con cuciture blu.

Il riferimento cubano allude alla tonalità unica del marrone che ricorda il colore delle foglie di tabacco utilizzate per arrotolare i sigari cubani.

Il design del quadrante dona l’illusione incorporata di essere più piccolo del resto degli orologi AP menzionati qui sotto.

Cassa

La stessa cassa in acciaio inossidabile ha un’elegante finitura spazzolata ed è avvitata con 8 viti esagonali; uno degli elementi di design che hanno contribuito a rendere così popolari le collezioni Royal Oak e Royal Oak Offshore.

Sebbene questa serie non offra lo stesso livello di impermeabilità degli orologi Royal Oak Offshore Diver, ha un’ampia resistenza all’acqua per nuotare leggeri senza preoccupazioni.

Una scala tachimetrica può essere vista sulla flangia del quadrante e una finestra della data ingrandita si trova ad ore 3 nella posizione del quadrante.

Audemars Piguet Royal Oak Offshore Ref.26470so.oo.a002ca.01

Audemars Piguet Royal Oak Offshore rosso e nero scheda tecnica

Su questo modello, la corona ed i pulsanti in ceramica nera si legano splendidamente alla lunetta in ceramica nera spazzolata, la quale ha un bel bordo smussato lucido.

Questo orologio è dotato di un cinturino in caucciù nero. C’è un orologio quasi identico in questa collezione che ha un cinturino in pelle di coccodrillo nero “Hornback” e alcuni direbbero che questa è solo una versione di quell’orologio.

L’unica differenza è che questo modello ha una lunetta in ceramica nera mentre quella sul cinturino “Hornback” ha una lunetta in acciaio inossidabile.

Rotore e quadrante

Invece per quanto riguarda il rotore è bidirezionale, e viene adoperato per l’avvolgimento automatico, oltreché ad essere realizzato in oro massiccio a 22 carati.

Questo rotore ponderato può essere visto attraverso il fondello in zaffiro trasparente. È rifinito magnificamente e inciso con il logo AP e gli stemmi della famiglia Audemars Piguet.

Il quadrante è nero con una trama “Mega Tapestry”, nota anche come “Quadrante Waffle”, per la trama molto simile alla famosa cialda; i quadranti sono invece neri con sottili cerchi concentrici radianti. I luminosi numeri arabi sono bianchi con cerchi in oro bianco per abbinarsi alle lancette luminose delle ore e dei minuti.

Audemars Piguet Royal Oak Offshore 26470st.oo.a030ca.01

Audemars Piguet Royal Oak Offshore blu indaco

Questo modello punta tutto su una vibrante tonalità di blu indaco con lancette cronografiche rosse.

Come gli altri modelli Audemars Piguet Royal Oak Offshore trattati, anche questo utilizza oro bianco per la realizzazione delle lancette delle ore e quelle dei minuti, come anche per il contorno dei numeri. La profondità massima ottenibile da questo segnatempo è la stessa dell’AP 2018 Royal Oak Concept Flying Tourbillon GMT.

Castone del quadrante

Invece la corona di questo particolare modello è realizzata in ceramica con un centro in acciaio inossidabile, spazzolato ed inciso con l’emblema AP. A differenza degli altri modelli che stiamo esaminando qui, questo è blu è realizzato per abbinarsi al meglio con il resto dell’orologio.

Il castone del quadrante blu indaco si abbina al quadrante blu waffle e al cinturino in caucciù. La cassa in acciaio inossidabile è rivestita con una finitura spazzolata fine ed un bordo smussato lucido. Ci sono 8 viti esagonali con una bella finitura lucida per rompere stilisticamente con il design della lunetta.

Audemars Piguet Royal Oak Offshore 26470io.oo.a006ca.01

Audemars Piguet Royal Oak Offshore grigio ardesia

L’unico tra tutti i modelli a non avere una cassa in acciaio inossidabile ma in titanio super leggero è la referenza 26470io.oo.a006ca.01, insieme ad un cinturino in caucciù grigio abbinato.

Unendo insieme un materiale molto leggero e pratico da indossare ed anche abbastanza snello, risulta l’opzione ideale per chi non vuole aggiungere peso extra sul proprio polso, una sensazione che in genere è normale se associata ad orologi di lusso di fascia alta. 

Rispetto alla lunetta nera, qui troverai una grigia, e, per questioni di abbinamento ovviamente, anche corona e pulsante sono in ceramica di colore grigio.

Il grigio del quadrante è un’ardesia “Mega-Tapisserie”, che viene messo in risalto da numerosi sub-quadranti con cerchi concentrici fini, seguendo un motivo radiale ed utilizzando delle indicazioni stampate in nero.

Anche per quest’Audemars Piguet Royal Oak Offshore grigio le dimensioni sembrano essere ridotte, come per il primo esemplare “Havana” del quale abbiamo parlato inizialmente.

Il motivo è da imputare al contrasto netto tra il colore del quadrante ed il castone (flangia) dello stesso, sebbene in maniera non così netta ed evidente come per il modello di color marrone, dove anche la differenza del peso tra il quadrante centrale e quello esterno si percepisce tutta.

Il cinturino in gomma su questo modello ha due toni di grigio, un grigio più chiaro per il colore primario del cinturino con un accento grigio più scuro utilizzato sui bordi, ed è fissato con una fibbia con ardiglione in titanio.

0 Condivisioni

Lascia un commento

Il Gentiluomo

Signori si nasce, non si diventa.





Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi