Miglior Dentifricio Sbiancante Top 10

Miglior Dentifricio Sbiancante: La Top 10 del 2022 per Denti Bianchissimi

Il Miglior Dentifricio Sbiancante aiuta a rendere il tuo sorriso più smagliante e brillante, con dei benefici evidenti: migliorare la qualità e la sicurezza della tua igiene orale.

Se desideri un prodotto che rende i tuoi denti incredibilmente più bianchi e che abbini le qualità sbiancanti a quelle anti-batteriche, anti-tartaro e anti-carie, consulta questa lista, per non perdertene neanche uno!

🫧 ARTICOLO CONSIGLIATO: Detergente Intimo Uomo: 10 Per Un’Igiene Ottimale


Miglior Dentifricio Sbiancante: La Top 10 per Denti Bianchissimi

1. Il Migliore per Sbiancare i Denti: Curaprox Black is White – Dentifricio al Carbone Bianco

Migliore Sbiancare Denti Curaprox Black

Un prodotto senz’altro innovativo è Black is White di Curaprox, in quanto utilizza minuscole particelle di Carbone Bianco, che conferiscono al dentifricio un peculiare colore nero: dunque non preoccuparti se durante il lavaggio dei denti noti un colore nero (non è nulla di preoccupante).

Il gusto al Lime e alla Menta lo rendono davvero piacevole, ti aiuterà a sbiancare i denti senza alcuna difficoltà, non contiene sostanze abrasive dannose e non rischi che il tuo smalto venga danneggiato.

È, a nostro modo di vedere, il miglior dentifricio sbiancante nella lista.


2. Igienizzazione e Sbiancamento: BlanX Classic Black con Carbone Attivo

BlanX Classic Black con Carbone Attivo

All’interno di questo dentifricio BlanX – Black ai Carboni Attivi troviamo sostanze benefiche per lo smalto dentale: silici non abrasivi, licheni naturali ed infine una potente base, composta da carboni attivi e con particelle di carbone naturali al 100%.

Questo garantirà un graduale sbiancamento, che avverrà in maniera sensibile e che non andrà a rovinare in maniera permanente il tuo smalto, oltre a prendersi cura dell’estetica della tua dentatura.

Grazie alla struttura porosa del tuo dentifricio riuscirai a penetrare e a rimuovere lo sporco e il giallo annidatosi tra i tuoi denti con molta naturalezza.


3. Migliore per Sbiancare Denti Sensibili: ElmeX – Sensitive Professional

Elmex Sensitive Professional

Se cerchi un valido alleato per la protezione del tuo smalto, non cercare oltre, Elmex Sensitive Professional sbianca e controlla la salute dei tuoi denti a colpi di lavaggi frequenti ogni giorno.

Nel caso in cui tu soffra di gengiviti recidive, di cattivo odore o dolori frequenti, magari quando abusi durante i mesi invernali di frutta eccessivamente zuccherina.

Con questo dentifricio sbiancante, tutto ciò che dovrai farà sarà effettuare una corretta detersione dei denti prima e dopo di andare a letto e dopo ciascun pasto, per denti più forti e meno sensibilizzati.


4. Sbiancamento Dentale Duraturo: iWhite Whitening Toothpaste

iWhite Whitening Sbiancamento Denti a Lungo

C’è bisogno di una decina di costanti lavaggi e risciacqui prima che questo dentifricio per denti sbiancante iWhite faccia il suo lavoro (come promesso nel loro disclaimer pubblicitario).

Resterai però sicuramente sorpreso da come questo dentifricio sia in grado di sbiancare, penetrando nello smalto, grazie alle innovative molecole PAP, senza che neanche tu te ne accorga, all’interno dei tuoi denti.

I microcristalli e le particelle di polifosfato si occupano di rendere i denti lucidi, senza apportare nel suo sapore un gusto forte; anche in termini di consistenza, è abbastanza compatta e fine.


5. Migliore per Evitare la Formazione di Carie: Marvis – Whitening Mint

Marvis Whitening Mint Dentifricio Sbiancante Tartaro

Hai bisogno di un dentifricio che al tempo stesso sia sbiancante, che ti protegga dalle carie, rinforzi lo smalto e contenga solamente ingredienti naturali, scientemente selezionati?

Marvis Whitening Mint è quel dentifricio. La cosa più sorprendente (a parte il tubetto in perfetto stile Vintage) è passare la lingua sui tuoi denti di sera dopo mangiato e di scoprire quanto questi siano rimasti lisci e morbidi tutta la giornata, oltre che sbiancati di circa due tonalità.

Le microparticelle andranno a togliere le macchie, a rinforzare lo smalto, specie se utilizzi degli accessori per particolari esigenze ortodontiche.


6. Esperienze Professionale come dal Dentista: SWISSDENT – Extreme

SWISSDENT Extreme Migliore Pasta Sbiancante

Un prodotto eccellente è SWISSDENT Extreme, il quale offra la possibilità di sbiancare i denti in maniera strabiliante, con un effetto simile a quello dal dentista e senza andare a rovinare quello che è lo smalto dentale.

I suoi ingredienti sono completamente privi di qualsiasi sostanza detergente chimica aggressiva o abrasiva: tra gli elementi costituenti troviamo i naturalissimi estratti di Papaia ed Ananas.

Si è dimostrato il miglior dentifricio sbiancante per porre rimedio agli effetti di un consumo a lungo termine di caffè (caffeina), tè (teina) ed infine il fumo della sigaretta (nicotina).

Buona la formulazione con Vitamina E e Coenzima Q10+ per ridurre le sensibilità gengivali.


7. Sbiancamento Dentale con Led: BlanX – White Shock

Blanx White Shock Sbiancante Denti Led

Non dovrai aspettarti un sorriso splendente dopo qualche giorno alla Biancaneve, perché sarebbe solamente una delusione nei confronti delle tue aspettative.

White Shock inoltre ha una formulazione totalmente priva di sbiancanti artificiali o perossidi ed una sostanza messa a punto dall’azienda italiana chiama Actilux, che sfrutta il potere sbiancante del LED ottico per rendere i denti clamorosamente bianchi.

Il procedimento da seguire è semplice: lavi i denti, inserisci in bocca la lampada LED e si attiverà automaticamente una formula che contribuirà a sbiancare i denti; il tutto dura circa una decina di minuti.


8. Efficacia Immediata: Colgate – Max One White Optic

Colgate - Max One White Optic

Sapore di menta fantastico, sensazione di freschezza del cavo orale quasi immediata e la tecnologia Optic di Colgate funziona alla grande.

È semplice utilizzare il giusto dosaggio sul tuo spazzolino, in modo da avere un effetto sbiancante concreto ed ampio sulla propria dentatura.

Inoltre sembra non provocare eccessiva sensibilità una volta applicata sui denti durante il lavaggio.


9. Migliore Consigliato dagli Specialisti: Opalescence – Dentifricio Sbiancante al Fluoruro

Opalescence Dentifricio Sbiancante al Florulo

Cerchi un dentifricio sbiancante, che pulisca i tuoi denti alla perfezione, senza lasciare alcun residuo sullo smalto e che garantisca una sensazione di sollievo e di ampia freschezza alla fine

La formulazione proposta da Opalescence si contraddistingue per contenere ingredienti naturali al 100%, oltre a rimuovere anche le macchie più ostinate di cibo o di caffè.

Chi godrà dei maggiori benefici da questo dentifricio saranno sicuramente i fumatori incalliti, i bevitori di caffeina intestarditi e che insozza di alimenti imbrattanti i propri denti: il tutto grazie a delle microparticelle specifiche.

È uno dei migliori dentifrici sbiancanti consigliati anche dai dentisti.


10. Migliore Sbiancante e Riparatore: Sensodyne – Repair & Protect Whitening

Sensodyne Repair & Protect

Ripara, protegge e rinforza i tuoi denti senza alcuno sforzo, riportandoli ai fasti di un tempo, ridandogli anche uno splendido e naturale candore: in una parola Sensodyne Repair & Protect Whitening.

Dovrai utilizzare giornalmente e ripetutamente questo dentifricio sbiancante di Sensodyne, in modo da ottenere una riparazione con cadenza giornaliera.

È clinicamente testato per garantire una protezione quotidiana per i denti sensibili grazie alle appropriate quantità di fluoruro al suo interno. 


Cosa osservare nell’acquisto di un Dentifricio Sbiancante

Un dentifricio non è altro che un prodotto finalizzata ad una corretta detersione dei denti, sia per motivi di salute che di estetica.

I dentifrici dalle proprietà sbiancanti invece lavorano su due livelli.

Il primo è quello mediante l’utilizzo di abrasivi, che vanno a “raschiare” lo smalto dentale, in modo da rimuovere eventuali macchie provenienti dall’ingestione di caffè, cibo, vino oppure dal fumo delle sigarette.

La seconda modalità è quella che si avvale di potente sbiancanti, che agiscono chimicamente sulla struttura dentaria, e che si trovano in condizioni quantitative più sostanziose rispetto agli abrasivi. Questo serve per rimuovere e sostituire completamente il colore della dentatura.

Cosa c’è all’interno di un Dentifricio Sbiancante?

Miglior Dentifricio Sbiancante Cosa c'è all'interno
Fonte/Source: Canva Pro

Tra i principi attivi che troviamo nei dentifrici sbiancanti, i più comuni sono senza dubbio il Fluoro, tra i più popolari e che si prefigge una sua efficacia contro la formazione di carie.

Per quelli sbiancanti da non sottovalutare anche l’intensità di abrasione, più o meno marcata di un dentifricio.

Se da una parta rappresenta un’indiscutibile vantaggio, perchè sono paste che puliscono meglio, d’altro canto invece sono note per danneggiare lo smalto quasi sicuramente.

Tra i Principi Attivi più famosi nei dentifrici sbiancanti rientrano:
  • Monofluorofosfato: Conosciuto anche come Floruro, è stato dimostrato che aiuta a prevenire la carie, ma è stato anche scoperto che riduce la sensibilità dei denti. Ottimo in abbinamento con un efficace Colluttorio.
  • Bicarbonato di Sodio: Il Bicarbonato è una sostanza che aiuta a pulire i denti, rinfrescare l’alito e neutralizzare gli acidi della bocca che possono distruggere lo smalto dei denti. È un abrasivo molto delicato ed è stato utilizzato per decenni nel dentifricio.
  • Perossido: Il perossido è l’ingrediente attivo più comune, che incontrerai quasi sicuramente in tutti i prodotti per lo sbiancamento dei denti. Di questo ne esistono due tipi: perossido di carbammide e perossido di idrogeno. Entrambi funzionano essenzialmente allo stesso modo. Il perossido si scompone e consente all’ossigeno di entrare nello smalto dei denti che poi procederà alla funzione sbiancante.
  • Cloruro di Stronzio: Lo troviamo spesso e volentieri nei dentifrici per chi soffre di sensibilità dentale. Le persone con denti sensibili hanno una parte del dente eccessivamente esposta, dove la dentina contiene piccoli nervi e il disagio o la sensibilità sono decisamente più sostanziali.
  • Calprox: Si tratta di una formulazione brevettata per lo sbiancamento, la quale include bicarbonato di sodio ed altri 16 ingredienti. Troverai sicuramente questo ingrediente in alcuni dei più comuni dentifrici, tra i quali uno proposto in precedenza: il Colgate Optic White.
  • Silice Idrata: La silice idrata è derivata dal biossido di silicio ed è un abrasivo delicato e sicuro utilizzato per pulire le macchie dai denti. Può essere a volte combinata con carbonato di calcio per rimuovere l’accumulo di placca. Il suo utilizzo è efficace ma in alcuni casi dannoso. Fai attenzione.
  • Polivinilpirrolidone (PVP): È una sostanza che contribuisce nella prevenzione e formazione di nuove macchie sui denti e si trova spessissimo nei dentifrici sbiancanti.
  • Nitrato di Potassio: È una sostanza approvata dall’EMA che protegge la nervatura dentale (che si trova nella radice del dente, sotto il bordo dentale), andando a prevenire eventuali sensibilità alla stessa.
  • Tripolifosfato di Sodio: È un detergente alimentare che aiuta a rimuovere le macchie dai denti e si trova nei dentifrici sbiancanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il Gentiluomo

Signori si nasce, non si diventa.