Tatuaggi Maori

Tatuaggi Maori, i 6 idee da tatuarsi

Cosa sono i tatuaggi maori

I tatuaggi maori hanno origine da una tradizione molto antica, proveniente dalla tribù polinesiana omonima che si può trovare tra la Nuova Zelanda e l’Australia. Ecco perché vengono pure definiti col termine di tatuaggi polinesiani.

Per il popolo dei Maori questa tipologia di tatuaggi non costituiscono una consuetudine estetica, ma equivalgono a un rito molto importante: quello del passaggio dal mondo dell’infanzia al mondo degli adulti. Così poi da stabilire lo status a livello sociale degli indigeni.

Pertanto i tatuaggi maori sono delle realizzazioni che vengono man mano associate ad altre, ogni volta che la persona in questione attua delle particolari e rilevanti azioni nel corso della sua vita. Tra queste può esserci il matrimonio e la nascita di un figlio.

La grande peculiarità di questa tipologia di tatoo maori è la loro unicità, visto che non esistono due tatuaggi identici. Inoltre chi esegue questo lavoro viene molto rispettato, oltre a essere ritenuto un uomo sacro dalle tribù polinesiane.

 

Tatuaggi maori significato

 

Ciò che maggiormente si collega alla tradizione del popolo Maori e ai tatuaggi maori significato è sicuramente il Moko. Per la precisione si tratta di un tatuaggio effettuato sul volto dei soli membri della tribù, nel momento in cui vincono una determinata battaglia, oppure per via di momenti speciali accaduti nella loro vita.

Mentre per quanto riguarda i tatuaggi maori donna, questi vengono fatti esclusivamente sul mento per indicare il fatto di appartenere al proprio uomo e al proprio lignaggio.

Per quanto concerne un genere di tatuaggio con minore importanza a livello sia mistico che spirituale, il Kirituhi è ideale per chi non fa parte della tribù.

I tatuaggi polinesiani si suddividono in due categorie:

  • Gli Enata

Si utilizzano per manifestare lo status sociale, la famiglia e il posto d’origine. Quando si associano a ulteriori simboli maori, in tal caso corrispondono a esperienze di vita vissuta. Se invece il disegno si mostra al contrario, allora sta a significare che simboleggiano il nemico.

  • Gli Etua

Costituiscono delle figure di tipo religioso e spirituale che vengono tatuate come protezione per chi le porta. Inoltre raffigurano pure il senso dell’onore.

In quali punti del corpo si fanno i tatuaggi maori

Per quanto concerne i tatuaggi maori significato, quest’ultimo può differenziarsi in base alla zona del corpo in cui vengono effettuati.

Per esempio per i Maori la parte alta del corpo è collegata alla spiritualità, invece la zona inferiore è collegata con la terra.

Quindi il tatuaggio maori braccio oppure quello eseguito sulla spalla, tra i simboli maori rappresentano quello della forza fisica. Invece i tatuaggi eseguiti sulle gambe si riferiscono al coraggio. I tradizionali tatuaggi maori al viso corrispondono alla saggezza e alla conoscenza. I tatuaggi maori effettuati all’altezza dell’ombelico si riferiscono all’indipendenza e alla persona emancipata.

Quali sono i simboli maori più comuni

Il sole maori è il simbolo della ricchezza e del rinnovamento. Poi c’è quello della stella che rappresenta uno scopo da seguire. Il mare simboleggia l’aldilà, la felce un nuovo principio.

Infine la conchiglia simboleggia intimità e senso di protezione, mentre l’ascia equivale all’autorità e alla forza.

sole maori tatuaggi
Rappresentazione di tatuaggi maori raffiguranti il sole, simbolo di ricchezza

Bracciale maori

Il bracciale dei guerrieri attualmente ha assunto dei nuovi significati. I tatuaggi maori maggiormente diffusi anche in Occidente, sono quelli costituiti proprio dal bracciale maori. Quest’ultimo si disegna prettamente sul braccio e sull’avambraccio.

Generalmente all’interno del bracciale maori si riportano le iniziali dei propri figli. Comunque se avete deciso di farvi fare un tatoo maori, allora vuol dire che conoscete bene la loro storia. Difatti nel momento in cui si sceglie di fare questa tipologia di tatuaggi maori, sta a significare che si mostra rispetto nei confronti dei Polinesiani.

Dunque prima di decidere di farvi disegnare uno dei simboli maori, è importante accostarsi allo studio dei loro costumi e delle loro usanze.

Bracciali Maori

Dove tatuare il bracciale maori

La zona del corpo più appropriata per farsi disegnare il bracciale maori è proprio il braccio o, in alternativa, si può scegliere l’avambraccio.

In questi casi un aspetto importante da ricordare è che i tatuaggi maori richiedono uno spazio alquanto ampio, così da non rischiare di perdere il proprio significato. Contrariamente, potrete indirizzare la vostra attenzione verso i tatuaggi maori maschili più piccoli.

Si può anche preferire la spalla, per l’esecuzione del bracciale maori. Inoltre c’è chi preferisce farli sulle mani ma, per ogni zona scelta, il significato cambia.

Il tradizionale bracciale maori sull’avambraccio è sicuramente la preferenza più semplice, ma pure molto alla moda.

I tatuaggi maori si fanno anche sulla schiena e sulle gambe e, tra questi, c’è pure il bracciale maori che copre un punto del corpo come se fosse una fascia. Ecco perché si scelgono spesso gli arti, come per esempio la caviglia.

Un’altra caratteristica del bracciale maori è quella di mettere in risalto la linea attinente la muscolatura. Ciò in quanto si parla di linee nere molto accentuate, che vanno a ridisegnare le forme geometriche. Si tratta sicuramente di una particolarità che non risulta molto semplice da trovare tra i servizi offerti dai tatuatori occidentali. Questo perché quelli maori venivano svolti raschiando la cute, oppure andandola a picchiettare tramite un punteruolo o un martelletto. Si parla di un metodo per tatuare piuttosto doloroso, ma che consente al disegno di rimanere in risalto, pure dopo che la ferita si è del tutto rimarginata.

Bracciale maori: significato

Tra i vari simboli maori avete scelto il bracciale maori? Allora è importante capire perché farlo in una zona del corpo o in un’altra.

Pertanto se si fa per esempio sul braccio o sull’avambraccio, questi sono punti del corpo collegati al coraggio e alla forza.

Volete farvi disegnare un bracciale maori sulle mani o sulla parte inferiore delle braccia? In questo caso il significato corrisponde all’operatività ma pure alla creatività.

Invece chi preferisce sugli arti inferiori, significa che si tratta di individui rivolti alle cose pratiche.

Le donne maori di solito si tatuavano la parte sinistra del corpo, come segno di femminilità. Mentre l’uomo maori si faceva tatuare il lato destro, come simbolo di virilità.

Tatuaggi Maori, ecco alcuni esempi

atuaggi maori da uomo
Mercury Tatuador, CC BY 3.0 <https://creativecommons.org/licenses/by/3.0>, via Wikimedia Commons
tatuaggio maori floreale a mano libera
Tatuaggio Maori floreale by SamTatto Portfolio su Flickr https://www.flickr.com/photos/[email protected]/9153926334/
bracciale tatuaggio maori
Tatuaggio bracciale maori Taamoko by Marco Gomes su Flickr https://www.flickr.com/photos/marcogomes/11655761983/
tatuaggio maori su gambe
by Khadija Dawn Carryl su https://www.flickr.com/photos/hennasooq/16107953587

Se ti interessa puoi prendere spunto dai nostri approfondimenti su Tatuaggi Uomo, la guida con 100 esempi o idee per tatuaggi piccoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Il Gentiluomo

Signori si nasce, non si diventa.