Il Gentiluomo
Tra classici e innovazione, come scegliere il profumo perfetto per te 1

Tra classici e innovazione, come scegliere il profumo perfetto per te

Il mondo dei profumi a non volerlo dire saturo, è quantomeno fornito di una varietà gargantuesca di fragranze diverse, motivo per cui potrebbe non essere facile scegliere il profumo maschile che rispecchia i tuoi gusti. I migliori parfumeur del mondo sono costantemente impegnati nella faticosa ricerca di fragranze nuove, capaci di differenziarsi dalla massa immane dei concorrenti per riuscire a prendersi la scena, con l’aspirazione di diventare, prima o poi, un classico della cosmesi mondiale.

Profumi di culto che hanno fatto la storia

Molti profumi nella storia recente hanno guadagnato lo status di Cult, diventando veri e propri classici della moda, iconici all’interno di un’epoca. Come il celebre Sauvage di Dior, o il versatile e trasversale Acqua di Giò, il sensuale One Milion di Paco Rabanne, oppure ancora, andando un po’ più indietro nel tempo, l’elegantissimo Eternity by Calvin Klein.

Scegliere all’interno del piccolo cerchio dell’olimpo dei capolavori è un’opzione sicura e priva di rischi. Si tratta dei profumi più venduti da uomo, fragranze che sono state in grado di superare a pieni voti la prova del tempo, passando indenni attraverso epoche molto diverse tra loro, preservando fino al nostro presente il dono del loro fascino senza tempo. Per chi si affaccia al mondo del profumo per la prima volta, il consiglio è quello di iniziare a orientarsi iniziando dai grandi classici, quei profumi che hanno definito gli standard estetici di riferimento per tutti gli altri, segnando un punto cardinale nella storia della cosmesi.

D’altro canto è molto probabile che gli amanti dei profumi siano già in possesso di più d’uno di questi capolavori, o che conoscano la gran parte di essi, e che per questo motivo desiderino guardare verso nuove prospettive, in cerca di innovazione e originalità, alla scoperta delle nuove tendenze che si affacciano all’orizzonte.

Superare i classici

Per il 2024 sono attese grandi novità nel mondo della profumeria maschile. Fragranze calde, sensuali e avvolgenti, profumi che sfoggiano la lussuosa opulenza delle loro note, affiancando accordi legnosi e gourmand ad elementi metallici e no gender.  Sandalo, cuoio, ambra e muschio da una parte, cioccolato, liquirizia caffè e vaniglia dall’altra, ma anche note floreali e minerali, che andranno a sostituire le melodie fresche e balsamiche che hanno caratterizzato gli ultimi anni.

Ecco allora che nascono alcuni profumi come Dolce e Gabbana K, che dopo un’apertura fresca di limoni di Sicilia e arance rosse, fa entrare il cuore ricco e cremoso del fico, per chiudere infine con le note calde e sensuali dello zafferano, del legno e del cuoio; oppure fragranze come Eau Papier di Diptyque, che pur mantenendo note balsamiche sul finale, mette al centro della scena come ingrediente principale il sesamo, lavorato in modo da evocare l’odore dell’inchiostro. Un’altra nuova uscita del 2024, che incarna alla perfezione le nuove tendenze della profumeria, è Scandal di Jean Paul Gautier, con le sue note gourmand di caramello al cuore che seguono all’invito floreale del mandarino e del geranio, per offrire sul finale gli accordi caldi e sensuali di fava tonka.

Mai dimenticare le emozioni

Quella del profumo è una tradizione di lunga data e le case stilistiche sono fervidamente impegnante nel mantenimento e nella promozione del proprio heritage, ma sempre con uno sguardo all’innovazione. Una tradizione dunque che si presta ad essere esposta e analizzata, senza dimenticare tuttavia il suo lato puramente emotivo e irrazionale, motivo per cui al di là delle regole e dei profumi che hanno fatto la storia, il consiglio migliore è sempre quello di provare sulla propria pelle l’effetto e lasciarsi guidare dai sensi e dalle emozioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il Gentiluomo

Signori si nasce, non si diventa.