Proteggere barba e capelli dal cloro

Proteggere barba e capelli dal cloro

0 Condivisioni

Con le temperature infernali estive, che toccano quota 36-37°  viene davvero voglia, quasi istintivamente di fare un tuffo in piscina…sì ma…come proteggere barba e capelli dal cloro?

Ma il nuoto non rappresenta solamente un fantastico modo per rinfrescarsi, ma soprattutto allenamento solido, una grande opportunità per mostrare il tuo nuovo tatuaggio, o anche la tua barba curata.

Gif presa via Giphy

Come agisce il cloro?

Il cloro è una sostanza chimica che viene appositamente aggiunta nelle piscine per uccidere batteri potenzialmente dannosi. Escherichia Coli, salmonella e protozoi sono solo alcuni degli agenti patogeni cattivi che attualmente galleggiano ed albergano nella maggior parte delle piscine.

Il cloro è la sostanza adoperata più comune ed efficace per tenerli a bada. Tuttavia, c’è un prezzo da pagare per la tua protezione: l’umidità naturale ed il colore dei tuoi capelli e della tua barba.

Come il cloro aggredisce la barba ed i capelli

Come il cloro aggredisce barba e capelli

In particolar modo, il cloro va a spogliare i capelli ed i peli della barba del loro olio naturale e naturalmente prodotto, ovvero il sebo, lasciandoli secchi e deboli.

Dunque mi stati dicendo che non basterà applicare soltanto due gocce di olio per barba e stop? No, non proprio, perché il cloro non solo secca la tua barba ed i tuoi capelli nel breve, ma tende a compromettere il loro benessere anche a lungo andare.

Il cloro rimuove il sebo

La mancanza di sebo, dunque di oli essenziali è come perdere il lubrificante naturale, che dona flessibilità, elasticità e lucentezza dei capelli. Il cloro va ad interferire con l’apporto di cheratina dei capelli, andando a generare delle sostanze solubili in acqua.

Questo non fa altro che portare ai legami chimici di indebolirsi, nel loro stratificarsi tra le fibre che compongono il fusto dei capelli e dei peli.

Oltre a ciò, quello che il cloro può fare consiste nel cristallizzarsi all’interno dei tuoi capelli, separando le fibre capillari e indebolendoli. Quest’equazione significa quindi comparsa di doppie punte, mancata crescita capillare ed infine rottura.

Un’altra parte fondamentale della tua chioma sono le cuticole, ad alto rischio se a contatto con il cloro. Le cuticole sfaldate significano capelli spenti e ancora più rotture.

Il cloro reagisce anche con i pigmenti di melanina nei capelli, facendoli cambiare colore senza preavviso. Molte cose possono essere insolite una volta usciti dalla piscina, come avere barba e capelli di colore verde. Davvero?

Vediamo un po’ di capirne di più.

Barba e capelli di color verde?

Barba e capelli verdi proteggere barba e capelli dal cloro

La presenza di peli secchi e fragili non sono l’unica preoccupazione della tua barba quando salti dal trampolino o fai un tuffo in una piscina.

Ti è mai capitato di dare la colpa al cloro per la presenza di peli facciali con un colore tendente al verdastro?

Il colore verde è generato dal processo ossidativo del rame, un elemento abbastanza comune negli agenti antialghe. Prima di tuffarti nella piscina, dai uno sguardo a questi consigli, riportati qui sotto per avere una barba strepitosa per tutta la stagione estiva.

Prima di entrare in piscina

Prima di entrare in piscina proteggere barba e capelli dal cloro

Come prima cosa, il consiglio è quello di fermarsi alle docce o, se sei un vero duro ad una pompa da giardino, per essere pronto ad immergerti nell’acqua clorata.

Successivamente bagna i tuoi capelli, prima di entrare o di fare un salto dal trampolino, in modo da evitare che cloro, rame o altri minerali presenti vadano ad inficiare la qualità dei tuoi peli del viso.

Infine dotati di un asciugamano per dare una bella imbrigliata preventiva ai tuoi peli del viso, e, dopo quest’operazione applica dell’olio da barba.

La finalità nell’utilizzo dell’olio per barba sarà quella di fungere da barriera verso il cloro e dagli altri depositi minerali, in modo da non lasciare residui erosivi, non solo per la barba ma anche per la cute.

Dopo: una volta fuori dalla piscina

Dopo una volta fuori dalla piscina

Al termine della tua giornata in piscina, non pensare che sia tutto finito… giammai, qui inizia il bello!

Corri veloce nella vasca e fai velocemente una nuova doccia. Non procrastinare, ma soprattutto non dare per scontato questo passaggio, lavare capelli e barba immediatamente dopo essere usciti piscina è uno snodo cruciale per proteggere barba e capelli dal cloro.

Più tempo lasci trascorrere tra la fine della giornata in piscina al lavaggio di barba e capelli, e maggiori sono le probabilità che il cloro, il rame o altri minerali si depositino nel fusto del pelo o del capello, provocando danni a lungo termine o scolorimenti alla melanina.

Proteggere barba e capelli dal cloro: sotto la doccia

Proteggere barba e capelli dal cloro sotto la doccia

Nel momento che sei in doccia, lava la tua barba con uno shampoo avente delle proprietà schiarenti, come ad esempio quelli contenenti acido citrico.

Le proprietà dell’acido citrico (contenuto nel limone) provvedono a scomporre l’accumulo di sostanze chimiche, sia nella barba che nei capelli, impedendo ai detriti chimici, tra i quali il cloro di sedimentarsi in profondità, nel fusto del pelo/capello.

Altre sostanze, da ricerca nell’INCI dell’olio da barba, oltre all’acido citrico sono: tè verde e camomilla, per detergere, condizionare e ristabilire oltre che contrastare l’azione aggressiva dell’ossidazione a carico del rame tra i peli.

Nel momento in cui la tua barba è perfettamente pulita, punta per un balsamo da barba ammorbidente, ricco di antiossidanti per ripristinare gli oli naturali ed eliminare gli elementi fastidiosi, intrappolati tra i peli facciali.

Dunque, dedicando dell’extra-time di preparazione, puoi trascorrere il tuo tempo in piscina senza compromettere la morbidezza e lussuria della tua barba.

 

0 Condivisioni

Lascia un commento

Il Gentiluomo

Signori si nasce, non si diventa.