Post Malone l'artista più forte del 2020

Post Malone: l’artista più forte del 2020

Nato all’anagrafe come Austin Richard Post, Post Malone è un’artista, una star statunitense che è anche cantautore, musicista ed anche un produttore musicale di successo. Ed il tutto a soli 25 anni!

E’ conosciuto e stimato dai suoi fan per aver mescolato diversi generi, quali l’hip-hop, la trap ed il rock. Non ama definirsi un “rapper” perchè la sua musica incarna anche altri generi, dall’Indie al Pop.

La prima hit rilasciata dal cantante di Syracuse (New York) è stata “White Iverson” un successo da circa 850 milioni di visualizzazioni su Youtube, dedicata al cestista americano Allen Iverson. In ogni caso, molti dei suoi brani sono tracce pluri-premiate.

Ha fatto anche l’attore, interpretato sé  stesso nel film “Everybody’s Everything” incentrato sulla biografia del rapper Lil Peep, e nel film con Mark Wahlberg “Spenser Confidential” del 2020.

Post Malone camicia a pois
Immagine fornita da: instagram.com, @postmalone

Profilo biografico di Post Malone

Post Malone con in braccio un tigrotto
Immagine fornita da: instagram.com, @postmalone

Posty, come ama farsi chiamare il rapper, ha un passato da seguace del movimento Emo, addirittura si dice che abbia tenuto in un Emo Dj-Set delle canzoni dei My Chemical Romance nel 2017 a Los Angeles.

L’esordio musicale non è avvenuto con i freestyle o le gare di Rap, come tutti ci aspetteremo da un rapper, tutt’altro, potremmo dire che è sbocciato musicalmente dall’altra parte, da quella degli antagonisti, ovvero delle notte pungenti e taglienti dell’Heavy Metal.

Questo avvicinamento alla musica Rock è grazie al padre di Post Malone, Rich Post, disk-jockey che ha contribuito ad arricchire la conoscenza musicale dell’artista, portandolo a contatto con la musica Metal, per poi passare ad un Rock più soft, ed infine alla musica Hip-Hop.

  • Nome di nascita: Austin Richard Post
  • Data di nascita: 4 Luglio 1995
  • Conosciuto come: Cantante, rapper
  • Segno zodiacale: Cancro
  • Nazionalità: Americano (Syracuse, NY)

A 16 anni con il programma di produzione musicale Fl Studio, Post Malone inizia a bazzicare le prime note ed i primi singoli, fondendoli nel primo album della sua carriera, chiamato “Young and After Them Riches” utilizzando il programma Audacity.

Nonostante amasse suonare la chitarra, e fondò una band, che stentò a decollare totalmente, chiamata Crown The Empire, trovò l’amore per lo strumento a corde con il gioco “Guitar Hero”.

I compagni di classe delle superiori lo hanno votato all’unanimità come “Il più probabile che diventi famoso”, e che dire, i compagni ci avevano visto lungo su quella che sarebbe stata la carriera di Post Malone.

Peso e Altezza

Post Malone è più alto e presente di quanto possa sembrare, parliamo di un ragazzone di 1,84 m e che pesa all’incirca 84 kg. Peso che tende leggermente a variare in eccesso, dato che tra le passioni dell’artista americano troviamo sicuramente quella per la birra. Il suo grande ed unico amore è quello per le Bud Light.

Birra Bud Light e Posty
Immagine fornita da: instagram.com, @postmalone

L’origine del nome

Il nome di Post Malone inizialmente si pensava fosse un riferimento al famosissimo e fortissimo giocatore di NBA Karl Malone, in realtà non è affatto così.

Il secondo nome “Malone”, dalle dichiarazioni del rapper americano, è stato creato grazie ad uno di quei progammi chiamati “Generatori automatici di nomi Rap” nei quali si inseriscono delle caratteristiche, come nome, cognome, attori e personaggi preferiti, per ottenere un nome fittizio per la propria identità artistica.

I suoi successi planetari

Post Malone con Justin Bieber
Immagine fornita da: instagram.com, @postmalone

Post Malone è a conoscenza della sua immagine, molto buffa, un viso paffuto con dei tatuaggi molto evidenti, un sorriso da bravo ragazzo e delle treccine di moda nella scena Trap. A volte il tutto completato con dei denti dorati, i Grill, del valore di migliaia e migliaia di dollari.

Ha lavorato con Rx Kudo, che è stato il produttore di alcuni successi, fra tutti White Iverson. È interessante notare che la traccia è stata registrata solo due giorni dopo la composizione, un successo che è esploso quasi dal nulla. La canzone, in parte, è stata scritta in riferimento ad Allen Iverson della NBA, ed è stata caricata su SoundCloud nel 2015 dove è subito diventata virale.

Sei mesi dopo (il 19 luglio dello stesso anno), ha pubblicato il video ufficiale della canzone. Il brano è diventato un successo grandioso, ricevendo elogi da star già affermate come Wiz Khalifa ed il compianto rapper Mac Miller.

Solo un mese dopo l’uscita, ha raggiunto un milione di visualizzazioni, guadagnandosi il riconoscimento di varie etichette discografiche.

Successivamente, Post Malone ha firmato un contratto con la Republic Records e ha iniziato a lavorare con grandi nomi del settore come Kanye West (che è rimasto colpito dalla sua performance durante il compleanno di Kylie Jenner).

Ha anche canzoni con Young Thug e 50 Cent. Lui e Justin Bieber sono diventati buoni amici e sono stati anche ad un atto di apertura nel Purpose World Tour del cantante.

È andato avanti per produrre altre tracce come le famosissime Go Flex, Goodbyes, Circles, Rockstar e Psycho. Ha anche pubblicato August 26, il suo mixtape, e ha fatto numerosi tour musicali e concerti.

Al momento, vanta tre album, tra cui Stoney (2016), Beerbongs & Bentleys (2018) e Hollywood’s Bleeding, uscito nel 2019.

Vita privata

Post Malone vita privata
Immagine fornita da: instagram.com, @postmalone

Molte sono le domande che la gente si chiede su Posty, dove vive attualmente l’artista? Ha una fidanzata? Ha una moglie e dei figli?

Al momento,l’artista di Syracuse risiede a Los Angeles, in California. Non si sa molto della fidanzata di Post Malone, ma si parla di un flirt in passato con una ragazza Ashlen Diaz.

Post Malone secondo le notizie di Gossip è eterosessuale. Post Malone avrebbe avuto una relazione con una ragazza di nome Ashlen Diaz. La loro storia è cominciata durante uno spettacolo in discoteca, anche se la relazione è sbocciata in seguito a quell’incontro fortunato.

La relazione è diventata pubblica nei primi mesi del 2015 dopo che si sono presentati insieme per il programma radiofonico, “The Breakfast Club”. C’è stata una leggera controversia durante lo spettacolo poiché il conduttore dello spettacolo, Charlamagne Tha God ha accennato che Malone potrebbe tradire la sua ragazza in un prossimo futuro. 

Un bell’incoraggiamento per la ragazza…! Si lasciano per un periodo di tempo proprio dopo l’intervista.

Tuttavia, sono tornati insieme dopo alcuni mesi e sono apparsi insieme per un’altra intervista con “The Breakfast Club” nel dicembre 2016. A giudicare dalla mancanza delle loro foto insieme sui rispettivi account di social media, sembra che potrebbero aver preso definitivamente delle strade separate.

Post Malone ha anche diverse parti del suo corpo tatuate, ognuna con il proprio simbolismo specifico.

Ad esempio, ha un’immagine di John F. Kennedy, il presidente americano che secondo lui si è più espresso e schierato contro il governo corrotto che stava già sgretolando l’economia della nazione. Ha anche molte altre iscrizioni in diverse parti del suo corpo, inclusi diversi tatuaggi sul viso.

Riconoscimenti e maggiori collaborazioni

Riconoscimenti e maggiori collab Post Malone
Immagine fornita da: instagram.com, @postmalone

Post Malone ha soli 25 anni, ma può già sentirsi ampiamente soddisfatto dei riconoscimente e dei premi ottenuti fino ad’oggi.

Il primo che viene in mente al pubblico italiano è sicuramente la canzone incisa con 21 Savage, Rockstar, un successo che ha mantenuto la prima posizione nella Billboard Hot 100 per otto settimane consecutive.

Data l’imminente fama ed il clamore mediatico che Richard Austin Post attirò su di sé, anche i Rolling Stones lo incoronarono tra gli “artisti più famosi del paese”.

Inoltre, il brano ha vinto il premio Top Rap Song di Billboard. Posty ha anche pubblicato la sua traccia Psycho nel febbraio 2018, che ha debuttato al secondo posto su Billboard Hot 100.

I suoi tour sono considerati da molti dei suoi fan davvero folli, con fiumi di alcool, giochi di birra-pong e tantissimo divertimento, come puoi guardare nel video di un suo tour filmato da un gruppo di youtuber chiamati “Denied Approved”.

Stoney (2016) (3 Dischi di Platino RIIA)

Il record che più mi ha impressionato riguarda l’album di Post Malone chiamato “Stoney” il quale è riuscito a rimanere nella top 10 degli album nella Billboard R&B/Hip Hop per 77 settimane consecutive, eguagliano e superando il record di “Thriller” della leggenda Michael Jackson. Un record che resisteva da 34 anni e che personalmente mi ha davvero meravigliato in positivo.

A due anni dall’uscita del disco, il brano “Congratulations” con Quavo dei Migos, ha ottenuto il riconoscimento di “Disco di Diamante” dalla RIIA con 10.000.000 di copie vendute. 5 dischi di platino per i brani “White Iverson” ed “I Fall Apart” mentre solamente 3 per il brano “Go Flex”.

Beerbongs & Bentleys (2018) (3 Dischi di Platino RIIA)

Mentre il progetto intitoalto Beerbongs & Bentleys ha battuto i record di un’altra piattaforma, stavolta più moderna, ovvero il record di riproduzioni su Spotify dal primo giorno. Ha raggiunto circa 78,7 milioni di stream in tutto il mondo, debuttando al primo posto nella lista Billboard 200.

Le vendite della prima settimana invece contano 461.000 album venduti dei quali 153.000 da vendite pure.

Tra l’altro, in soli quattro giorni, l’album aveva ottenuto la certificazione di platino della RIAA, generando sei canzoni nella top 20 e tre nella top 10. L’album di Post Malone ha ottenuto quattro nomination per la star americana durante la 61a edizione dei Grammy Awards sia per il premio “record dell’anno” che per “l’album dell’anno”.

Anche qui la canzone Rockstar ha scritto un altro record nella sua carriera, con 8 Dischi di Platino RIIA, mentre seguono Psycho con la collab. di Ty Dolla $ign è stata premiata con 5 dischi di platino il singolo Better Now con 4 dischi ed infine Candy Paint con Nicki Minaj con 2 dischi.

Hollywood’s Bleeding (2019)

Il preludio al terzo album di Post Malone è arrivato con una bomba, il singolo “Wow”, pubblicato il 24 Dicembre 2018 incluso poi nell’album, autodescritto da Malone come “dannatamente eccellente”. Questo singolo ha raggiunto la seconda posizione della Billboard Hot 100.

Il secondo singolo dell’album, Goodbyes (in collaborazione con Young Thug), è stato pubblicato il 5 luglio 2019, un giorno dopo il suo compleanno, ed ha in seguito raggiunto la terza posizione della classifica statunitense dei singoli.

La vetta invece, della suddetta classifica, è stata bissata dal terzo singolo estratto, Circles prodotto dallo stesso Post Malone e pubblicata il 30 agosto 2019.

Le collaborazioni in questo album sono sostanziose, e riguardano tutte artisti all’ultimo grido, come DaBaby, Swae Lee, il fantastico Ozzy Osbourne, Future, Halsey, Meek Mill, SZA ed infine Travis Scott e Young Thug.

Nell’album è inoltre inclusa la hit Sunflower in duetto con Swae Lee, realizzata per il film Spider-Man – Un nuovo universo del 2018.

Post Malone ha anche vinto due volte l’American Music Award, un MTV Video Music Award e un Billboard Music Award.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il Gentiluomo

Signori si nasce, non si diventa.