LuisaViaRoma Immagine

LuisaViaRoma: un brand che ha anticipato i tempi

0 Condivisioni

Quando parliamo di LuisaViaRoma subito ci balza alla mente un’immagine luminosa, una luce eterea di uno dei brand di lusso più conosciuti ed apprezzati, sia nel panorama italiano che mondiale.

LuisaViaRoma per UnicefStoria di LuisaViaRoma

La storia però nasce nel cuore pulsante dell’Île-de-France, a Parigi, negli anni ’20 coi bisbigli compiaciuti di giovani donne, rimaste estasiate dinanzi alle vetrine dei negozi di cappelli.

Qui nasce la storia di LuisaViaRoma, dall’unione di Luisa Jacquin e Lido Palconesi, levigata da un amore intenso e viscerale per il prêt-à-porter, che li ha portati dalle assolate lande calde dell’America Latina fino all’apertura di una boutique a Firenze.

La Seconda Guerra Mondiale è ormai alle spalle, e le donne chiacchierano su quale nuovo modello di cappello acquistare, e gli occhi si perdono per gli splendidi modelli di Via Roma.

Chi è Andrea Panconesi

La boutique è un vero e proprio successo, che culmina con l’apertura di una fabbrica per il confezionamento di abiti (parentesi chiusa però nel 1968).

L’occhio vispo, giovane ed intraprendente del nipote, Andrea Panconesi, grazie ad una visione lungimirante, combinando l’intraprendenza dell’aprire un’e-commerce nel 1999, con l’esordio online dello store di LuisaViaRoma.

Questa mossa dell’imprenditore-manager Panconesi è stata a dir poco sensazionale, ha infatti anticipato i trend della moda di lusso online di circa 10 anni!

Ma non è finita qui, infatti circa 30 anni prima, durante l’anno 1968-69, ha ospitato la collezione Fall-Winter di un creatore giapponese semi-sconosciuto, approdato per la prima volta nella maison fiorentina: Kenzo!

I numeri di LuisaViaRoma

L’e-commerce è stato un vero e proprio successone, da quel momento in poi il boom è stato praticamente consequenziale, fino a portare 5 milioni di visitatori al mese, all’incirca 60 milioni di persone interessati ai brand più famosi!

La tendenza è di prediligere la scelta di capi moderni, grazie alla presenza di circa 600 tra designer e stilisti, emergenti e consolidati che ogni giorno creano prodotti unici e irripetibili.

Il Financial Times ha rinominato LuisaViaRoma “Il Paradiso della Moda”, dato l’ampio parco di Brand a disposizione, che conta 800 marchi di diversa tipologia, dai lussuosi fino agli streetwear.

Siti come Luisa Via Roma

  • Farftech
  • Matchesfashion
  • Opening Ceremony
  • Mr. Porter
  • SSeinse
  • Zalando
  • Asos

 

0 Condivisioni

Lascia un commento

Il Gentiluomo

Signori si nasce, non si diventa.