Come sembrare un moderno Gregory Peck

Come sembrare un moderno Gregory Peck

Gregory Peck, un attore rispettatissimo in tutta Hollywood, conosciuto per aver interpretato il ruolo di Atticus Finch, nel 1962 con “Il buio oltre la siepe”,  (che gli valse il premio Oscar come miglior attore del 1963) un esperto ed abile avvocato, vestito con degli abiti sartoriali sapientemente designati da H. Huntsman & Sons of Savile Row di Londra.

Noi de Il Gentiluomo abbiamo tantissimo da imparare sulla sua dignitosa scelta di stili maschili rispetto ai suoi ruoli cinematografici, e questa vetrina può illuminare coloro che venerano il suo stile rude e crudo ma regale, da uomo di tutti i giorni. Se il tuo stile è ribelle ed anarchico controlla gli outfit di James Dean ed Alain Delon.


Gregory Peck: uno stile classico

Gregory Peck stile classico
Fonte: www.elle.com

Se ci soffermiamo un secondo, il mondo della moda è una realtà in costante cambiamento, potremmo definirla “ever-changing”, con tendenze e stili, lanciati ad un ritmo elevatissimo.

Nel caso della moda femminile, questo è sotto gli occhi di tutti, le evoluzioni stilistiche sono enormi e sempre differenti, mentre per l’uomo sembrano sempre ritornare alle origini, ad una sorta di abbigliamento classico maschile.

Di modelli d’ispirazione moderni ce ne sono decine, l’italiano Mariano Di Vaio, il super modello britannico David Gandy, sebbene si ritorna sempre ad icone classiche del passato che hanno lasciato universalmente un segno nella moda maschile. Una di queste icone brilla in maniera eccellente, quella di Gregory Peck, inserito al 12° posto tra le più grandi star nella storia del cinema, dall’American Institute. 


Uno stile sofisticato

Gregory Peck stile sofisticato
Fonte: www.pinterest.com

Un merito indubitabile che va accreditato a Gregory Peck è quello di saper indossare qualsiasi abito, elegante o meno formale, con una leggerezza e disinvoltura senza pari.

La formalità, conferita da un abito importante poteva intimorire chiunque, ma Gregory Peck, che conosceva benissimo il suo innato portamento all’eleganza non si è mai lasciato trasportare dall’etichetta o dall’indumento indossato, piuttosto è la sua stessa “aura” raffinata ed unica.

Mentre l’abito che indossava in Vacanze Romane (splendido film con Audrey Hepburn) potrebbe non essere attraente, dall’utilizzo di un pantalone a vita alta, molti abiti moderni oggi prendono ancora molto sul serio l’idea di una sartoria ben realizzata.

Non sempre camicie o blazer vanno indossate formalmente con una cravatta anche se molti qui a Il Gentiluomo non riescono a resistere all’aggiunta di un tocco ufficiale all’outfit. 

Quando si cercano pezzi formali sulla stessa linea di Gregory Peck, è necessario ricordare il suo senso di sé e come vestire la parte fosse solo un’estensione della sua personalità e non un sostituto della propria essenza.

Blazer doppio-petto in tweed

Blazer doppio-petto in tweed Gregory Peck
Blazer doppio-petto in tweed di Hockerty

Fai attenzione quando scegli un abito o un blazer, specialmente ai colori e agli stili, a come quest’ultimo si posa sul tuo corpo, se scende bene o meno e se ci sono delle zone perfezionabili con l’aiuto di un’abile sarta.

Blazer doppio-petto tweed Gregory Peck
Fonte: www.fineartamerica.com

Una cosa che potresti aver notato (o meno) è che Gregory Peck amava abiti o blazer texturizzati o comunque realizzati con tessuti spessi e resistenti come il tweed o una miscela di lana. Questi sono ottimi tessuti da prendere in considerazione, poiché sono considerati classici e non passeranno mai di moda (sebbene a primo acchito potrebbero sembrare obsoleti). Uno stile che condivide molti punti in comune con Cary Grant, per eleganza e charme intrinsechi. 

Camicia a quadretti

Camicia a quadretti Gregory Peck
Camicia a quadretti blu e arancio di Eagle

Il viso ed i lineamenti rustici di Gregory Peck rendono i suoi outfit molto “country” in un certo senso, ed è il caso della scelta per le camicie a quadretti, con motivi semplici, i quali contemplano due colori solitamente.

Illumina il tuo outfit con dei jeans larghi ed un comodo paio di scarpe da ginnastica, per uno stile semplice e casereccio.

Camicie quadretti Gregory Peck
Fonte: www.pinterest.com

In foto c’è l’esempio di una camicia a quadretti, con un motivo arancio e blu. Non dimenticare mai l’importanza di contestualizzare queste camicie, di solito con sfondo bianco e pattern a quadretti con dei colori neutri o minimal.

Occhiali con montatura rotonda in acetato tartarugato

Occhiali montatura rotonda acetato tartarugato Gregory Peck
Occhiali con montatura rotonda in acetato tartarugato di Saint Laurent (Paris)

Seriamente, esiste nella storia del cinema un uomo più bello di Gregory Peck, nei panni di Atticus Finch ne “Il buio oltre la siepe” con la sua aria intellettuale e colta di un avvocato rinomato?

Questa montatura realizzata da Saint Laurent (Paris) ne è una fedele riproduzione, e poi, il “telaio” di questi occhiali sembra davvero non stancare mai l’occhio, come morbidezza delle forme e in termini d’eleganza che trasudano in maniera del tutto spontanea, facendoti sembrare un vero e proprio Gentiluomo.

Occhiali tartarugati acetato Saint Laurent
Fonte: www.aol.com

Olio da barba

Olio da barba Proraso Gregory Peck
Olio da barba della Proraso

Per il nuovo anno la parola d’ordine sarà una: mascolinizzarsi. E’ esplicativa la frase “I tempi duri non durano, le persone dure sì”, e modo migliore per esprimere un concetto tanto forte quanto importante non c’era.

La resilienza è l’attitudine che ti rende uomo, e t’impediscono di rannicchiarti nella tua “comfort zone” quando le cose si fanno difficili. Alzati, cresciti una bella barba e cambia la tua visione del mondo; una barba potrebbe aiutarti in questo, e l’imperativo è iniziare a crescerne una, curandola con un adeguato olio da barba, che la modella, la profuma e la rende morbida.

Non sono frequenti i casi in cui Gregory Peck ha lasciato crescere una barba, ma quando l’ha fatto il risultato era visibile a tutti: una bellezza rude, matura e leggermente selvaggia. 

Non perderti la review sullo stile di un’altra leggenda degli anni ’60, quella di Marlon Brando.

Gregory Peck barba olio da barba
Fonte: www.pinterest.com

Cappello Panama elegante

Cappello Panama Gregory Peck
Cappello Panama Fedora di mr.porter.com

Che fine hanno fatto i cappelli? No, non parlo di berretti, cappellini Hip-Hop della New Era, parlo di un classico cappello Panama, un tradizionale indumento del buongusto e dell’originalità maschile.

Pochi uomini sono impavidi abbastanza o di bell’aspetto da potersi permettere un bel cappello Trilby o un Fedora come quello indossato da Gregory Peck.

Dunque, qualsiasi sia l’occasione, da un ufficio, il quale richiede un certo dress code, fino a feste esotiche o persino matrimoni, investi in un cappello di qualità (come dovrebbe fare ogni galantuomo che si rispetti).

Gregory Peck fedora panama cappello
Fonte: www.pinterest.com

Impermeabile reversibile

Impermeabile reversibile Gregory Peck
Impermeabile reversibile color blue-navy di Jaeger

Una foto che ritrae Gregory Peck, nell 1999 con addosso una camicia, una cravatta ed una giacca impermeabile reversibile colore blu navy: questi sono gli elementi essenziali del nobiluomo senza tempo.

Alla veneranda età di 86 anni (nel 1999) non nasconde un certo gusto nel vestirsi oltre che una parvenza sempre composta e dignitosa di un uomo che ha lasciato indelebili ricordi per cinefili ed in generale amanti della moda e delle icone di Hollywood.

Impermeabile blu Gregory Peck
Fonte: www.wjla.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il Gentiluomo

Signori si nasce, non si diventa.