10 Step per rendere la tua barba più attraente di quella di Jason Momoa

 

lavare la barba correttamente

E’ importante che tu ti prendi cura della barba ogni giorno, in quanto la barba, se la curi ogni giorno, ti toglierà non poche soddisfazioni: ad esempio è utile sapere come lavare la barba correttamente.

Infatti per la barba come per i capelli valgono gli stessi principi, in entrambi i casi si accumulano sporco e residui grassi, da rimuovere regolarmente.

D’altra parte, come esiste lo shampoo per i capelli, allo stesso modo esiste lo shampoo per barba adatto.

Ma ancora più importante, troverai come per i capelli il balsamo, anche il balsamo da barba ammorbidente, per gestire anche i peli più nervosi.

Adesso, ti starai chiedendo, perché ho bisogno di un prodotto per la barba, quando posso utilizzare lo shampoo che applico ai miei capelli?

Questo perché, lo shampoo per i capelli è adatto per questi ultimi appunto, mentre per la barba ci sono prodotti diversi e specifici.

Infatti la barba ed i capelli hanno due pH diversi, per i capelli ci attestiamo attorno ai 5, 5.5, invece per la barba 4.7.

Per chi non ne fosse a conoscenza, il pH misura il grado di acidità di una determinata sostanza, in questo caso ci riferiamo ai distretti cutanei.

Inoltre, altro fattore da non sottovalutare, è il numero di follicoli, circa 100.000 sul cuoio capelluto, e, quindi, diverso quantitativo di sebo ad essere prodotto.

Quindi producendo sebo, avremo più olio, e, per rimuoverlo devi ricorrere a massaggi più vigorosi e prodotti più aggressivi, affinché riesci a rimuoverle efficientemente.

Come avrai notato, la pelle delle guance, quella sotto la zona oculare e in corrispondenza del pomo d’Adamo, sono le parti più sottili e delicati tra tutte.

A dispetto di quella del cuoio capelluto che invece è la parte più dura rispetto al resto del corpo.

Qual è lo shampoo ideale per la mia barba?

shampoo ideale per la mia barba

Non esiste il prodotto perfetto, ci sono moltissime varianti, la tipologia di pelle, probabili reazioni allergiche da contatto o anche prodotti di scarsa efficacia.

Quello che in cuor mio ti consiglio è: scegli sempre prodotti biologici, ovviamente per quanto ti risulta possibile.

Ed anche i prodotti con tensioattivi non molto aggressivi, infatti un esempio di tensioattivo aggressivo sono gli ossia i derivati dal sodio laurilsolfato.

Questi hanno il pregio di fare tanta schiuma e di apparire perfettamente bianchi, di contro invece, rimuovono sia lo sporco sia lo strato lipidico essenziale per la  salute della pelle.

Step da seguire per un perfetto shampoo alla barba

step per un perfetto shampoo alla barba

  1. Come prima cosa, preferisco iniziare utilizzando un comodo e pratico spruzzino, di quelli dei parrucchieri, e lo riempio di acqua. Calda o tiepida scegliete voi in base alla stagione o a specifiche esigenze.
  2. Bagno in maniera generosa e abbondante, tutta la massa della barba con il mio spruzzino, in modo tale da permettere allo shampoo di agire perfettamente. Per la cronaca, nessuno ti vieta di lavare la barba in un normale lavandino o sotto la doccia che sia.
  3. Successivamente aggiungi, da una monetina fino a 2 cm circa di prodotto sui palmi delle mani, e strofinale entrambi in modo da sporcarle di shampoo per barba.
  4. Adesso con entrambe le mani puoi iniziare a strofinare gentilmente il viso, ponendo particolare attenzione alla zona del baffo. E’ qui che lo sporco del mangiare o dell’aria si annida maggiormente e in maniera più ostica da rimuovere.
  5. Focalizzati soprattutto sulle radici dei peli e sulla cute al di sotto. Questo ti garantisce un lavaggio più accurato ed efficiente.
  6. Non preoccupatevi se lo shampoo finisce accidentalmente sul vostro viso, rimuovere del sebo in eccesso sulla cute non fa mai male. A patto che utilizzi prodotti naturali senza siliconi, parabeni e agenti schiumogeni troppo aggressivi.
  7. Puoi anche lavare la faccia completamente con lo shampoo da barba, infatti puoi abbinare questa routine appena sveglio.
  8. Ricorda che puoi anche strofinare, sempre delicatamente, la pelle per andare ad esfoliarla e rimuovere residui secchi di sebo. Io li chiamo i corn flakes sebacei.
  9. Aiutati anche con le unghie, per ottenere un’esfoliazione maggiore.
  10. Dopo una bella insaponata puoi procedere al risciacquo. Ovviamente è più facile fare questo procedimento subito dopo la doccia. Risulta decisamente più pratico e veloce. Un semplice step-by-step su come lavare la barba correttamente. 

Tamponare ed ammorbidire la barba

 

tamponare barba

Adesso puoi passare ad asciugare il viso e la barba, con un asciugamano di puro cotone, di alta qualità. Presta molta attenzione quando asciughi la barba perché è assolutamente scorretto strofinare la barba durante l’asciugatura.

Devi tamponarla in maniera molto leggera, quasi sfiorandola, soltanto per rimuovere l’umidità in eccesso.

Una volta asciutta va applicato il beard conditioner, ossia un condizionante per barba, in modo da renderla più setosa e morbida.

Gli inglesi chiamano questo processo co-washing, in pratica un conditioner washing, un lavaggio con una sostanza disciplinante.

La porzione di balsamo per barba è identica a quella utilizzata per la barba, questa sostanza sarà più densa e cremosa rispetto alla precedente.

Io preferisco spalmarla prima sulle mani e poi applicarla, ma altra gente la pone direttamente sulla barba, entrambi i modi vanno benissimo. Purché si deterga correttamente la barba.

Per un maggior assorbimento del prodotto, puoi applicare il prodotto a barba ancora leggermente inumidita. In modo da rendere il prodotto meno diluito e sfruttare a pieno il potere condizionante del prodotto.

La barba resa morbida è grandiosa, questo perché sta a te darle la forma, può essere liscia, riccia o leggermente increspata, puoi sbizzarrirti come meglio credi.

Personalmente voglio che la barba diventa morbida e scenda verso il basso naturalmente, ma anche che sia corposa e voluminosa. Non amo l’effetto della barba perfettamente stirata, ma amo quando è leggermente crespa e voluminosa.

Dunque io cerco di non lasciarla troppo allungata, con le mani l’appiattisco leggermente, in modo tale da non rendermi il viso troppo appuntito. Se non l’hai fatto segui questo post evidenziato, per scoprire quale stile di barba si addice meglio al tuo viso.

Asciugatura della barba

asciugatura barba

Prima di giungere a qualsiasi stiratura o asciugatura della barba, assicurati che questa sia morbida e liscia, e, soprattutto, che si pettini in maniera fluida, senza sentire ostacoli al pettine.

Alla fine del nostro shampoo, puoi, a seconda dell’effetto che desideri, puoi:

  • Asciugarla con phon e spazzola: in caso di lunghezze della barba importanti

  • Tamponare con una tovaglina di cotone e asciugare lievemente con il phon.

4 Benefici di lavare la barba almeno 3 volte a settimana

benefici barba

  1. Facilita la pettinabilità dei fastidiosissimi nodini: la barba è piena di nodi, di peletti rovinati, ma quando lavi la barba, non c’è nodo che tenga il confronto. Inoltre non sentirai la barba di tirare o pizzicare quando la districhi con il pettine. E’ il primo e fondamentale step su come lavare la barba correttamente.
  2. Previene la ritenzione di umidità: parecchie volte, mi capita di sentire la barba umida, per rimediare, applico qualche goccia di olio da barba, e quando esco mi accorgo che è diventata già secca. Da quando lavo la barba e a questa applico l’olio da barba, ho notato che la mia barba, resta idratata correttamente più a lungo.
  3. Evita la rottura dei peli della barba : specialmente se hai una barba molto riccia o che tende ad ondularsi. Un amico di colore, che ha una barba davvero riccia (ulotrica), non sopportava l’idea che la sua barba fosse secca e fragile. Da quando la lava e se ne prende cura quasi giornalmente, mi ha ringraziato, avvertendomi del fatto che la presenza di peletti rovinati o rotti è sensibilmente diminuita. Non si rompe più sotto le sue mani, non si sfalda e non è più fragile.
  4. Nei luoghi a contatto con polveri, o dopo un’intensa attività fisica serve un prodotto che ristabilisca i giusti quantitativi di oli naturali. Con il sudore, gli scarti ambientali e tante altre sostanze potenzialmente pruriginose, lavare la barba diventa l’unica soluzione, per mantenere i peli in salute.

Conclusioni

conclusione

 

Sono sicuro ti capita spesso che il pettine si aggrovigli nei meandri della tua folta barba. Capita a tutti. Ma se da domani segui questi consigli e migliori il tuo rapporto con la barba, lavandola e asciugandola con i prodotti giusti anche 3 volte a settimana, vedrai che tutto questo non accadrà più.

Se laverai la barba ogni giorno, subito noterai quanto questi passaggi gioveranno alla salute e al mantenimento della barba in maniera corretta.

Oltre a sentirla ovviamente più idratata e rivitalizzata.

E tu, qual è la tua routine salutare di bellezza, anche per te è importante come lavare la barba? Hai mai provato questi consigli? Fammelo sapere nei commenti qui sotto.

 

Leave a Reply