Segreti una barba curata perfetta

I segreti per avere una barba curata e perfetta

Quando si sceglie di non radere la barba, è chiaro che non si possa lasciare niente al caso, ma è necessario che si segua molto da vicino il suo andamento, in modo da averla sempre curata. Nel nostro articolo andremo ad osservare da vicino quali sono i segreti per avere una barba curata e perfetta.

I segreti per avere una barba curata e perfetta

Segreti barba curata e perfetta

Il primo consiglio che arriva dagli esperti è quello di utilizzare l’olio da barba.

Questo prodotto ha la funzione di andare a eliminare problemi frequenti come la desquamazione e la forfora, andando a rendere i peli asciutti e secchi.

Si può scegliere fra olio profumato e normale: solitamente si comincia le prime volte con quello normale, e poi si passa a quello profumato quando la pelle e la barba si sono abituate all’utilizzo di questo prodotto.

Se la barba ancora non è cresciuta, al momento in cui si decide di farla crescere sarà importante andare ad applicare l’olio ogni giorno, sia perché il prodotto aiuta la barba curata, ma anche perché si comporta da protettore per la pelle, e grazie ad esso si eviterà di sentire il prurito dovuto alla barba che sta crescendo.

Quando applicare l’olio per la barba curata

Quando applicare l’olio da barba? Ecco i momenti in cui è essenziale procedere:

  • Al mattino appena alzati;
  • Non appena si esce dalla doccia: l’acqua calda fa seccare barba e pelle. È dunque essenziale procedere con una immediata idratazione a base di olio;
  • Prima di andare a dormire: durante la notte la barba necessita di essere mantenuta il più possibile, e l’olio è il miglior alleato che si ha a disposizione.

Per applicarlo si deve porre nelle mani una piccola quantità di prodotto, e dopo averlo posto sulle dita delle mani e sui palmi strofinandole lo si applica sulla barba in modo uniforme.

Oltre all’olio, per curare la barba è necessario applicare anche il balsamo. Per essere un balsamo idoneo al trattamento della barba curata, deve contenere alcuni elementi essenziali come:

  • Una cera, che può essere d’api o in alternativa di carnauba;
  • Un burro, in genere si consiglia quello di karité;
  • Alcuni tipi di oli, come quelli al cocco, alle mandorle dolci o jojoba;
  • Alcuni oli essenziali, come ad esempio quello di menta piperita.

Ecco inoltre quando è meglio usare un balsamo per la barba:

  • Al mattino, specialmente nei momenti in cui si necessita di essere perfetti e professionali, visto che il balsamo aiuterà a mantenere la barba precisa ed ordinata;
  • In inverno, visto che si utilizzano fonti di calore artificiale per riscaldarsi e questo rende la pelle, e la barba, troppo asciutta.

Per quanto riguarda l’applicazione è corretto utilizzare lo stesso sistema che si utilizza per applicare l’olio.

Infine, per curare la barba bisogna usare pettine e spazzola, che diventano essenziali soprattutto se la barba curata è molto lunga. Spazzolare con cura la barba presenta molti vantaggi, tra cui il principale è quello di poter distribuire gli oli ed i balsami in modo uniforme (operazione che con le mani diventa obiettivamente più complessa).

La pettinatura e la spazzolatura sono azioni importanti quando si punta a tenere la barba al meglio, perché consentono anche di tenerla sempre in forma e di poter dare alla stessa lo stile che più si preferisce.

Conclusioni

In conclusione, possiamo senza dubbio affermare che la barba non è una cosa che si possa tenere per bene senza curarla come si deve, ma come abbiamo visto bastano poche accortezze per avere un risultato finale davvero degno di nota.

Un appunto davvero fondamentale: ricordate sempre di scegliere dei prodotti da rasatura che siano di qualità come quelli in vendita su Douglas, perché devono fornire tutti i nutrienti di cui la barba curata ha bisogno per rimanere folta e lucida, senza per questo appesantire o far diventare secca la pelle.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il Gentiluomo

Signori si nasce, non si diventa.