Errori nella rasatura 10 assolutamente veniali

Errori nella rasatura: i 10 assolutamente veniali

Smanetti con il rasoio da quando eri un teenager: 14-15 anni e già agitavi velocemente la bomboletta spray della schiuma da barba.

Probabilmente fai ancora questi 10 errori nella rasatura che non avevi mai notato e che adesso si manifestano con eruzioni cutanee, bollicine in gigantografia e taglietti alla Freddy Krueger.

10 Errori nella Rasatura

1. Rasoio di sicurezza e lame incompatibili

Rasoio di sicurezza e lame incompatibili

I principianti della rasatura bagnata possono fare delle scelte sbagliate quando vanno a combinare erroneamente i rasoi di sicurezza con delle lamette da barba non idonee, poiché non hanno molta esperienza e non conoscono molto i prodotti all’inizio.

Ci sono centinaia di vari rasoi di sicurezza con caratteristiche di rasatura diverse, le quali variano: da molto delicate a molto aggressive. Come anche tonnellate di lamette da barba da quelle docili a quelle estremamente affilate nel mondo della rasatura a umido/bagnata. 

Naturalmente, non tutti hanno la stessa struttura della pelle e della barba; quindi non è possibile dare suggerimenti fissi e il modo migliore per trovare la giusta combinazione di lama e rasoio è provarli tutti, uno per uno.

In ogni caso, esiste ancora un impercettibile equilibrio tra i rasoi e le lame, e dovrai valutare bene se non vuoi incappare in semplici errori nella rasatura.

Ad esempio, se metti una lama di rasoio con un’affilatura molto bassa in un rasoio di sicurezza molto delicato, invece di essere comodo, potresti avere difficoltà a ottenere una rasatura abbastanza profonda.

Al contrario invece se metti una lama molto affilata in un rasoio che ha già un carattere di rasatura molto aggressivo, è vero, potresti garantirti ed ottenere una rasatura certosina, ma potrebbe essere eccessivo, con conseguente irritazione o arrossamento da rasoio.

Pertanto, è meglio creare combinazioni ragionevoli che vadano a rispettare un certo equilibrio: dunque combinare dei rasoi molto delicati con lame più affilate, lame più delicate con rasoi molto aggressivi, lame medio-affilate con rasoi medio aggressivi sarà un’ottima partenza.

2. Errata preparazione del viso

Errori nella rasatura preparazione del viso

Schiuma o sapone da barba con una corretta preparazione del viso sono le fondamentali variabili che determineranno una rasatura qualitativa. 

Abbiamo già trattato l’argomento dei saponi da barba e puoi dare uno sguardo all’articolo con i migliori saponi da barba.

Dovresti evitare di creare o montare una schiuma troppo spessa o sottile e preparare accuratamente il viso anche se hai un tempo limitato per la rasatura. Ed infine ricorda, più idrati la pelle e meglio ammorbidisci la barba e più semplice e facile verrà la tua rasatura.

3. Preparare la pelle con dell’acqua fredda

Preparare pelle con acqua fredda errori nella rasatura

L’acqua fredda tende a restringere i pori, fino a raggiungere una dimensione che rende difficile la penetrazione corretta delle creme da barba e più dura per il rasoio per fare il suo lavoro. Lavati prima il viso con acqua tiepida per aprire i pori e ammorbidire la barba.

Dovrai sempre prepararti per evitare errori nella rasatura usando un asciugamano caldo o una bella doccia rilassante, come sostenuto da tantissimi afferma il maestri barbieri provenienti da tutto il mondo. “Più calore puoi applicare sulla zona della barba, più morbidi diventeranno i capelli, il che renderà decisamente più facile il taglio.” Al contrario, più è fredda e meno trattata e più sarà tesa e rigida. Non commettere leggeri errori nella rasatura, mi raccomando!

4. Rasatura con un’angolazione sbagliata

Rasatura con un'angolazione sbagliata

E’ quasi universalmente appurato ed accertato che l’angolo di rasatura ideale corrisponde a circa 30° per quanto concerne i multilama o i rasoi di sicurezza.

Il rasoio con un angolazione pari a 30 gradi o comunque non superiore ai 45 gradi garantirà zero errori nella rasatura ed un rasoio che scivolerà come una ballerina dentro una pista di pattinaggio sul ghiaccio.

Qualora tu utilizzassi un’angolazione troppo bassa vicino ai 10-15°, la lama del rasoio raschierà i peli anziché tagliarli, il che inevitabilmente causerà irritazione, prurito e bruciore.

D’altra parte se utilizzi un angolo di rasatura troppo alto, non sarà in grado di catturare e tagliare i baffi in modo efficiente.

Durante il primo approccio alla rasatura i principianti potrebbero avere difficoltà a trovare l’angolazione ideale, ma in un mese o due diventerà abitudine tenere il rasoio ad angolo retto su ogni area del viso. Niente più errori nella rasatura con la giusta angolazione!

5. Saltare la fase pre-lubrificante della rasatura

Saltare fase pre-lubrificante errori nella rasatura

Desideri zero errori nella rasatura? Allora necessiti di una pelle sottostante che sia adeguatamente idratata.

Massaggiare in maniera abbondante e copiosa un prodotto pre-rasatura come l’olio pre-rasatura specialmente quelli contenti svariati oli essenziali, come il Legno di Sandalo o di Tea Tree (ottimo per le zone arrossate) nella zona della barba ed infine lascialo agire per alcuni minuti per lasciare che la magia accada.

La formulazione degli oli pre-barba di qualità sono leggeri e ideati per nutrire ed idratare la cute senza lasciare residui appiccicosi.

6. Radersi con troppa pressione

Radersi con trop

Radersi con troppa pressione è una delle ultime cose che desideri fare per non incappare in semplicissimi errori nella rasatura.

Chi è abituato a radersi a pressione con i rasoi multilama, realizzati in plastica (che tra l’altro risultano molto leggeri) tende a mantenere questo comportamento anche con i rasoi di sicurezza per le prime settimane, dato che si apprestano ad iniziare con la tradizionale rasatura bagnata.

Nonostante ciò non è necessario esercitare alcuna pressione durante la rasatura con i rasoi di sicurezza, poiché le lame del rasoio a doppio taglio sono molto affilate e la maggior parte dei rasoi di sicurezza sono realizzati interamente in metallo ed hanno un peso sufficiente a garantire  una singola passata di tosatura eccellente.

Al contrario, basta solo tenere il rasoio ad angolo retto e permettergli di fare la rasatura sfruttando il peso stesso del rasoio di sicurezza. Dopo una decina di rasature, i novizi imparano rapidamente ad alleviare la pressione e lasciare il rasoio di lavorare al posto proprio.

7. Non radersi verso il basso durante la prima passata

Non radersi verso il basso errori nella radatura

Sebbene questo sia tra gli errori nella rasatura meno comune di altri, può molto spesso capitare, vuoi per inesperienza o per fretta.

Alcune persone cercano di radersi trasversalmente o anche andando contro il grano (verso naturale della barba) solo dal primo passaggio per ottenere una rasatura profonda solamente in una passata. Una scelta non sempre vincente, perché su alcune barba sarà come scartavetrarsi il viso, e dico sul serio.

Il mio consiglio: raditi seguendo sempre la direzione dei peli del viso al primo passaggio, anche se ti stai radendo in una sola passata, ed il più delle volte dovrai raderti verso il basso, fatta eccezione della zona inferiore del collo.

In caso contrario, potresti interrompere la direzione di crescita dei baffi e mettere a dura prova la tua pelle, con ferite sanguinolenti.

8. Mangiare le basette

Errori nel mangiare le basette

Tra gli errori nella rasatura più irritanti e facili da eseguire c’è sicuramente quello di mangiare la lunghezza delle basette.

E, se è vero che l’appetito vien mangiando tutto ciò non fa altro che aumentare la “sconnessione” fisica tra capelli e barba.

Ed è una cosa esteticamente indecente, perché non esiste taglio di capelli o barba che non siano o separati correttamente, o uniti in un rapporto stilistico equilibrato.

Ok, ma a quale altezza dovrei staccare la basetta dalla barba? Radi la stessa ad altezza della metà dell’orecchio, e poi fermati.

Vedo molto spesso, “simpaticamente” ragazzi che si radono fino alla sommità dell’orecchio, e sembra davvero un effetto fuori dal mondo, meglio mantenersi basici in questa scelta. Fai questo e gli errori nella rasatura saranno nulli.

9. Non radersi in maniera completa

Non radersi in maniera completa

Il modo più veloce per rovinare quel look dal viso “fresh & clean” è con la zona del collo inferiore decisamente non rasata con appropriatezza.

La prima cosa da fare, prima di volgere lo sguardo altrove e fare altro è porsi questa domanda: “Ma ho completato la rasatura, e se ci fossero zone lasciate con la peluria, tipo il collo?”. Ecco meglio controllare spesso.

Ciuffi di capelli dall’aspetto di Neanderthal che salgono sopra la parte superiore del colletto delle camicie non attirano nessuno, neanche le feticiste dell’uomo villoso.

Come regola generale, continua a raderti il ​​collo fino alla clavicola o fermarti leggermente al di sopra.

E se ti stai chiedendo se quella zona a chiazze dovrebbe rimanere o andare, beh…ottima domanda, ma dovrebbe andare.

10. Utilizzo di dopobarba ad alto contenuto alcolico subito dopo la rasatura

Dopobarba alto contenuto alcolico errori nella rasatura

Tutti noi amiamo, anzi adoriamo in maniera smisurata usare una lozione dopobarba fresca e rinfrescante che allievi la nostra pelle soprattutto nelle calde giornate estive.

Tuttavia, non dovresti schizzare e spruzzare il viso con una lozione ad alto contenuto di alcol subito dopo la rasatura.

Dovresti dedicare qualche minuto, per dare alla tua pelle un po’ di tempo per rilassarsi, stabilizzarsi, ritrovare il suo equilibrio e solo infine usare della lozioni a basso contenuto alcolico, appositamente realizzate per il post-rasatura.

Le colonie dopobarba e altri prodotti simili ad alto contenuto di alcol non leniscono la pelle, ma la seccano e la irritano. Quindi, stai lontano da loro, o almeno fino a quando la tua pelle non si è ristabilita o gli errori nella rasatura somiglieranno alla scena di Macaulay Culkin in “Mamma ho perso l’aereo”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il Gentiluomo

Signori si nasce, non si diventa.